News

Italia nella storia del Mondiale Assoluto con un oro, due argenti e un bronzo

sabato 30 Settembre 2017

Italia nella storia del Mondiale Assoluto con un oro, due argenti e un bronzo


SARASOTA (USA), 30 settembre 2017
– Quattro medaglie per l’Italremo a Sarasota nella prima giornata di finali delle specialità olimpiche e paralimpiche ai Mondiali Assoluti. Spicca il primo oro nella storia azzurra della specialità per il due senza Senior maschile; medaglia d’argento per doppio Pesi Leggeri e quattro senza Senior maschile, mentre è bronzo il quattro con PR3 misto para-rowing. Scrivono la storia nel due senza Giuseppe Vicino e Matteo Lodo, i due bronzi olimpici di Rio 2016 che nella finalissima sono bravi a non lasciarsi scappare Croazia e Nuova Zelanda e a tagliare per primi il traguardo sull’equipaggio croato grazie ad un serrate finale di altissimo livello, che permette loro di laurearsi campioni del Mondo – secondo oro iridato consecutivo dopo quello nel quattro senza ad Aiguebelette 2015 – con appena tre decimi sulla Croazia mentre la Nuova Zelanda è terza.


Medaglia d’argento nel quattro senza per Marco Di Costanzo, Giovanni Abagnale, Matteo Castaldo e Domenico Montrone, anch’essi bronzo ai Giochi di Rio, superati per meno di due secondi dall’Australia. Ma  il quattro senza azzurro, non scomponemdosi mai nel vedere gli australiani condurre, attacca ai 1500 metri per rientrare sui primi e respingere allo stesso tempo gli assalti della Gran Bretagna, che chiuderà terza mentre l’Italia pur avvicinando l’Australia non riesce a recuperarla, mettendosi al collo uno straordinario argento.


Tra i Pesi Leggeri, medaglia d’argento per Stefano Oppo e Pietro Ruta nel doppio maschile. La Francia campione olimpica in carica viene tenuta per metà gara dagli azzurri, che poi però sono costretti a lasciar scappare via l’equipaggio transalpino per concentrarsi nel rintuzzare i tentativi di rientro di Cina e Polonia, minacciose ma tenute a distanza sul traguardo dal doppio leggero azzurro, secondo con 25 centesimi di vantaggio sui cinesi terzi, mentre i polacchi restano giù dal podio per appena mezzo secondo.


Bronzo infine per il quattro con PR3 misto di Lucilla Aglioti, Tommaso Schettino, Luca Agoletto, Paola Protopapa e timoniere Gaetano Iannuzzi alle spalle di Gran Bretagna e Stati Uniti. Una medaglia che giunge in rimonta per l’armo Para-rowing azzurro, quarto per tutta la gara ma che negli ultimi 300 metri trova la zampata giusta per superare sul traguardo l’Ucraina. Italia prima ad oggi nel medagliere con sei medaglie – due d’oro, tre d’argento e una di bronzo – davanti ad Australia (due ori e due argenti) e Francia (due ori e un argento).

Nelle finali B, valide per decretare le posizioni dal settimo al dodicesimo, bella vittoria nel due senza Senior femminile per Ilaria Broggini e Veronica Calabrese, settime assolute, mentre chiudono al secondo posto, ottave assolute, Allegra Francalacci e Valentina Rodini nel doppio Pesi Leggeri femminile e Giorgia Pelacchi, Aisha Rocek, Carmela Pappalardo e Ludovica Serafini nel quattro senza Senior femminile. Chiude infine sesto, dodicesimo assoluto, il quattro di coppia Senior femminile di Romano Battisti, Andrea Panizza, Giacomo Gentili ed Emanuele Fiume. Domani ultimo giorno di gare iridate a Sarasota, con l’Italia impegnata ancora in quattro finali: 9.38 (15.38 italiane) singolo PR1 femminile, 10.12 (16.12 italiane) quattro senza Pesi Leggeri, 10.42 (16.42 italiane) doppio Senior maschile, 11.12 (17.12) otto Senior maschile. Finali in differita su RAI Sport dalle 23.45.

Nelle immagini (ph canottaggio.org): il due senza, il quattro senza, il doppio PL, il quattro con PR3 .

LEGENDA PARA-ROWING
PR3 (ex LTA): l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.
 
PR1 (ex AS): l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe


FINALI A

QUATTRO CON PR3 MISTO: 1. Gran Bretagna (Grace Clough, Giedre Rakauskaite, Oliver Stanhope, James C. Fox, tim. Anna Corderoy) 6.55.70, 2. Stati Uniti (Jaclyn Smith, Michael Varro, Zachary Burns, Danielle Hansen, tim. Jennifer Sichel) 7.18.80, 3. Italia (Lucilla Aglioti, Tommaso Schettino, Luca Agoletto, Paola Protopapa, tim. Gaetano Iannuzzi-CC Aniene) 7.23.52, 4. Ucraina (Olexandra Yankova, Iryna Yarynka, Olexandr Bilonozhko, Maksym Zhuk, tim. Volodymyr Kozlov) 7.26.07.

DUE SENZA SENIOR MASCHILE: 1. Italia (Matteo Lodo, Giuseppe Vicino-Fiamme Gialle) 6.16.22, 2. Croazia (Martin Sinkovic, Valent Sinkovic) 6.16.56, 3. Nuova Zelanda (Thomas Murray, James Hunter) 6.20.85, 4. Francia (Valentin Onfroy, Theophile Onfroy) 6.26.26, 5. Gran Bretagna (Tom Jeffery, Thomas George) 6.31.19, 6. Serbia (Milos Vadic, Nenad Bedik) 6.37.89,

DOPPIO PESI LEGGERI MASCHILE:.  1. Francia (Pierre Houin, Jeremie Azou) 6.13.10, 2. Italia (Stefano Oppo-Carabinieri, Pietro Willy Ruta-Fiamme Oro) 6.15.15, 3. Cina (Man Sun, Junjie Fan) 6.15.40, 4. Polonia (Jerzy Kowalski, Milosz Jankowski) 6.15.94, 5. Belgio (Tim Brys, Niels Van Zandweghe) 6.17.00, 6. Germania (Lucas Schaefer, Jason Osborne) 6.19.52

QUATTRO SENZA SENIOR MASCHILE: 1. Australia (Joshua Hicks, Spencer Turrin, Jack Hargreaves, Alexander Hill) 5.55.24, 2. Italia (Marco Di Costanzo-Fiamme Oro, Giovanni Abagnale-Marina Militare, Matteo Castaldo-Fiamme Oro/RYC Savoia, Domenico Montrone-Fiamme Gialle) 5.57.19, 3. Gran Bretagna (Matthew Rossiter, Mohamed Sbihi, Matthew Tarrant, Oliver Wynne-Griffith) 5.57.99, 4. Olanda (Harold Langen, Jasper Tissen, Vincent Van der Want, Govert Viergever) 5.58.53, 5. Danimarca (Toger Rasmussen, Steffen Jensen, Tobias Kempf, Joachim Sutton) 6.05.05, 6. Germania (Wolf-Niclas Schroeder, Laurits Follert, Christopher Reinhardt, Paul Gebauer) 6.10.26.


FINALI B

DUE SENZA SENIOR FEMMINILE: 1. Italia (Ilaria Broggini, Veronica Calabrese-Gavirate) 7.17.76, 2. Irlanda (Aifric Keogh, Aileen Crowley) 7.19.89, 3. Serbia (Milica Slijepcevic, Ljiljana Josic) 7.23.75, 4. Cina (Mingwei Zhao, Tian Miao) 7.24.44, 5. Messico (Fernanda Ceballos, Maite Arrillaga Garay 7.32.82.

DOPPIO PESI LEGGERI FEMMINILE: 1. Francia (Claire Bove, Laura Tarantola) 6.57.63, 2. Italia (Allegra Francalacci-SC Pontedea, Valentina Rodini-Fiamme Gialle) 6.57.93, 3. Germania (Fini Sturm, Leonie Pless) 7.04.06, 4. Cina (Fang Chen, Dandan Pan) 7.05.56, 5. Grecia (Thomais Emmanouilidou, Maria Pergouli) 7.05.98, 6. Russia (Anastasiia Ianina, Anastasia Lebedeva) 7.10.80.

QUATTRO SENZA SENIOR FEMMINILE: 1. Gran Bretagna (Caragh McMurtry, Rebecca Girling, Rowan McKellar, Samantha Courty) 6.36.18, 2. Italia (Giorgia Pelacchi, Aisha Rocek-SC Lario, Carmela Pappalardo, Ludovica Serafini-CC Aniene) 6.39.94, 3. Canada (Lisa Roman, Susanne Grainger, Christine Roper, Nicole Hare) 6.40.20, 4. Nuova Zelanda (Charlotte Spence, Elizabeth Ross, Kirstyn Goodger, Jackie Gowler) 6.40.31, 5. Romania (Cristina-Georgiana Popescu, Alina Ligia Pop, Beatrice-Madalina Parfenie, Roxana Parascanu) 6.42.20, 6. Francia (Alice Mayne, Adele Brosse, Pauline Bugnard, Flavie Bahuaud) 6.42.44.

QUATTRO DI COPPIA SENIOR MASCHILE: 1. Nuova Zelanda (Giacomo Thomas, Nathan Flannery, Cameron Crampton, Lewis Hollows) 5.46.21, 2. Germania (Timo Piontek, Philipp Syring, Max Appel, Tim Grohmann) 5.48.29, 3. Francia (Mickael Marteau, Alberic Cormerais, Bastien Quiqueret, Maxime Ducret) 5.48.57, 4. Russia (Andrey Potapkin, Alexander Vyazovkin, Nikolay Pimenov, Pavel Sorin) 5.50.01, 5. Ucraina (Yuriy Ivanov, Oleksandr Lukianenko, Sergii Gryn, Ivan Dovgodko) 5.51.14,6. Italia (Romano Battisti-Fiamme Gialle, Andrea Panizza-SC Lario, Giacomo Gentili-Fiamme Gialle/SC Baldesio, Emanuele Fiume-Fiamme Gialle-Pro Monopoli) 5.21.24.

Sarasota. Le dichiarazioni del due senza senior maschile medaglia d’oro
Sarasota. Le dichiarazioni del quattro senza senior maschile medaglia d’argento
Sarasota. Le dichiarazioni del doppio pesi leggeri maschile medaglia d’argento
Sarasota. Le dichiarazioni del quattro con PR3 medaglia di bronzo

Sarasota. Risultati e resoconti FINALI A 30/09
Il Medagliere
Daily Results Summary 30/09
Start List Summary 01/10
Tabella Riassuntiva Risultati Azzurri
Speciale Mondiali Assoluti, PL, Para-Rowing – Sarasota

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL