Società

ALLA CANOTTIERI NETTUNO IL SIGILLO TRECENTESCO DELLA CITTA’ DI TRIESTE

giovedì 13 Giugno 2024

ALLA CANOTTIERI NETTUNO IL SIGILLO TRECENTESCO DELLA CITTA’ DI TRIESTE

Un anno importante il 2024 per la Società Canottieri Nettuno, che festeggia i 120 anni dalla sua fondazione, e dopo aver organizzato la regata regionale sprint sul campo storico per il canottaggio triestino, quello di Barcola a maggio, essere tornata sul tetto d’Europa due settimane fa con il titolo continentale della De Vincenzi nel 4 di coppia a Kruszwica in Polonia, giovedì mattina il club biancoverde è stato insignito del sigillo trecentesco della Città di Trieste nella sala del consiglio comunale in piazza dell’Unità d’Italia.

Alla presenza del Sindaco Di Piazza e del Presidente del Consiglio Panteca, veniva consegnato al Presidente della Nettuno, Giovanni Miccoli, in passato atleta olimpionico a Seoul ’88, uno dei più elevati e simbolici riconoscimenti del Comune del capoluogo giuliano. Una platea composta da componenti del direttivo, dal gruppo agonistico e semplici soci, ha voluto stringersi ancora una volta alla società barcolana in un simbolico abbraccio in occasione dell’importante conferimento. “Siamo molto felici di questo importante riconoscimento”, le parole di Miccoli, “che va premiare una società ultracentenaria, che persegue da sempre la promozione sportiva, nello specifico del canottaggio, a favore della città di Trieste.”

Maurizio Ustolin