Consigli Federali / News

I lavori della Consulta di inizio giugno

sabato 8 Giugno 2024

I lavori della Consulta di inizio giugno

Dopo la prima parte del Consiglio, alle 11.20, sono iniziati i lavori della Consulta Nazionale alla quale ha preso parte il Consiglio Federale che, al termine, continuerà la seconda parte dei lavori insieme al Segretario Generale ed i Revisori dei Conti. Presenti Emilia Lodigiani (Piemonte), Leonardo Binda (Lombardia), Pasqualino Angellotti (Emilia-Romagna), Carola Maccà (Liguria), Sandro Frisiero (Veneto), Francesco Modica (Sicilia), Domenico Lucio Pugliatti (Calabria), Umberto di Bonaventura (Abruzzo/Molise), Roberto Pio Rizzi (Puglia/Basilicata). Presenti in call, invece, Daniele Scaini (Friuli-Venezia Giulia), Luigi De Lucia (Toscana), Stefania Campesi (Sardegna), Alessandro Manini (Marche), Pasquale Giugno (Campania), Massimo Iaccarini (Lazio). Il Presidente ha iniziato i lavori con le sue comunicazioni iniziando dalla parte istituzionale con l’incontro che il Comitato Organizzatore dei grandi eventi di Canottaggio di Varese ha avuto a Roma col Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi. La delegazione era composta dal Presidente Giuseppe Abbagnale, dal Presidente del COL Davide Galimberti, dal Direttore Generale Pierpaolo Frattini dal Segretario Maurizio Leone e dalla Funzionaria Ambra Di Miceli. Il 29 maggio a Roma Stadio Olimpico si è svolto il Convegno “Sport in Costituzione e l’esperienza del Canottaggio Sociale” con specifica attenzione ai progetti Sport Terapia Integrata e Remare in Libertà.

Il convegno è stato organizzato dalla Federazione Italiana Canottaggio in collaborazione con l’Associazione Stampa Romana. Si svolgeranno, invece, nei prossimi giorni, i seguenti Webinar: l’11 Giugno il Webinar “Comunicare Il Canottaggio“, il 13 Giugno il Webinar “I tecnici e la nuova frontiera del canottaggio sociale”, il 15 Giugno il Webinar sul Safeguarding. Il prossimo 10 Luglio a Roma, nel salone d’onore del CONI, sarà presentata la Squadra Olimpica e Paralimpica. L’attività internazionale ha invece registrato dal 25 al 28 aprile a Szeged (Ungheria) lo svolgimento del Campionato Europeo Assoluto durante il quale l’Italia ha vinto 8 medaglie (2 d’oro quattro di coppia maschile e singolo pesi leggeri maschile – 3 d’argento quattro senza maschile, doppio pesi leggeri maschile, singolo PR1 maschile – 3 di bronzo otto femminile, doppio pesi leggeri femminile, quattro con PR3 Misto); dal 3 al 5 maggio a Seattle (Washington State-Usa) i due otto azzurri, maschile e femminile, hanno preso parte alla Windermere Cup con un ottimo comportamento conquistando due secondi posti sia nell’otto maschile che in quello femminile durante la gara sprint Twilight Sprints e quella classica della Windermere Cup. Il 19 e 21 maggio, a Lucerna, si è tenuta la Final Olympic and Paralympic Qualification Regatta. Durante questo appuntamento si sono qualificati il quattro senza maschile, l’otto maschile, l’otto femminile per le Olimpiadi, mentre il quattro con PR3 misto ha ottenuto il pass paralimpico.

Dal 24 al 26 maggio, sempre a Lucerna, si è svolta la 2^ Prova di Coppa del Mondo e l’Italia ha conquistato, in totale, 7 medaglie (3 d’oro doppio pesi leggeri maschile, singolo PR1 maschile, singolo PR2 maschile – 1 d’argento doppio senior maschile – 3 di bronzo quattro di coppia maschile, singolo pesi leggeri maschile, singolo PR2 maschile). Dall’ 1 al 2 giugno, a Kruszwica (Polonia), si sono svolti gli European Rowing Under 19 Championships con gli azzurrini che hanno conquistato 10 medaglie in totale: 4 maschili (2 d’oro, 2 d’argento); 6 femminili (2 d’oro, 3 d’argento, 1 di bronzo). Per quanto riguarda le Gare Nazionali, dall’11 al 12 maggio a Piediluco si è svolto il 2° Meeting Nazionale che ha fornito ottimi riscontri ai tecnici federali under 23 e under 19. Non era presenta la nazionale maggiore. Dal 20 al 21 aprile si sono svolti a San Miniato, per il Nord, il Meeting Allievi, Cadetti, Scuola, Universitari, PR3 II, Master, mentre a Sabaudia, per il Sud, il Meeting di Società/Allievi, Cadetti, Scuola, Universitari, PR3 II, Master ed hanno fatto registrare un buon numero di iscrizioni. Dal 25 al 26 maggio a San Giorgio di Nogaro, per il Nord, si è svolto il Meeting di Società e Master e anche in questo caso tutto si è svolto nel migliore dei modi. Il 25 maggio, a Pusiano si è svolto #StudiEremoinFamiglia–Fase Nazionale Campionati Studenteschi e Festa Nazionale Scolastica con un buon numero di Istituti partecipanti.

Si sono concluse le prove delle tappe di Beach Sprint del Trofeo Filippi: a Lido di Fano la 2^ Tappa Trofeo Filippi Beach Sprint, con una buona organizzazione e svolgimento delle gare regolari, mentre a Lignano Sabbiadoro si è svolta la 3^ Tappa Trofeo Filippi Beach Sprint abbinata alla gara selettiva valida per partecipare ai Campionati Europei Coastal Rowing & Beach Sprint di Gdańsk-Danzica (Polonia), anch’essa caratterizzata da una buona organizzazione e svolgimento regolare delle competizioni. Per quanto riguarda l’attività promozionale del canottaggio sociale, il 12 maggio a Roma e il 19 maggio a Venezia si sono svolte, rispettivamente, la Rowing For The Cure, competizione/esibizione del Canottaggio Sociale finalizzata alla raccolta di fondi per la ricerca, e la Vogalonga Sociale alla quale hanno partecipato numerose imbarcazioni a testimonianza del valore sociale del Terzo Settore federale. Il 28 maggio a Napoli si è svolta la fase conclusiva del Progetto Hairemi, mentre il 2 giugno a Rimini, nell’ambito di Rimini Wellness 2024, si sono svolte attività legate alla partnership con Compex sviluppate da Simone Martini e Pietro Willy Ruta. Terminate le comunicazioni alla Consulta Nazionale e congiuntamente al Consiglio, il Presidente ha comunicato che sono stati riassegnati i saldi attivi 2023 ai Comitati e Delegazioni Regionali. Si è poi passati a discutere sulla definizione del Calendario Remiero Nazionale 2025 per acquisire i vari pareri sulle assegnazioni che, nella seconda parte, saranno definiti e approvati dal Consiglio. I Consultori, dopo ampia e dettagliata discussione, hanno fornito i loro pareri che il Consiglio ha recepito per poterli poi discutere. Alle ore 13.30, terminati i punti all’Ordine del Giorno, il Presidente ha chiuso i lavori della Consulta.