News / Responsabilità sociale

La nazionale Olimpica di canottaggio in visita all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

venerdì 1 Dicembre 2023

La nazionale Olimpica di canottaggio in visita all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Venerdì  1° dicembre, nell’ambito delle attività programmate dal Dipartimento Canottaggio Sociale della Federazione Italiana Canottaggio, parte della Nazionale Olimpica ha fatto visita all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. All’incontro, con i bambini ospiti dei vari reparti, hanno partecipato le medaglie olimpiche Matteo Castaldo, Matteo Lodo, Giovanni Abagnale e le olimpioniche Clara Guerra, Stefania Gobbi, Alessandra Montesano e Valentina Iseppi.

La Delegazione è stata accompagnata dal Presidente Federale Giuseppe Abbagnale il quale ha affermato di essere stato: “felice di aver vissuto un momento di condivisione e di grande attenzione nei confronti di molti bambini che, per vari motivi, stanno trascorrendo un periodo della loro vita ospiti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, autentico polo di eccellenza della Capitale. Ringrazio i Responsabili del nosocomio che ci hanno consentito di poter abbracciare, seppur virtualmente, i loro piccoli pazienti e, con i miei ragazzi, sono certo di avere regalato loro un sorriso e alleviato la loro degenza”. Presenti per la Federazione anche il Segretario Generale Maurizio Leone e la funzionaria Ambra Di Miceli.

Grande emozione e partecipazione da parte delle ragazze e dei ragazzi della Nazionale che hanno distribuito gadget, firmato autografi e abbracciato i bambini ricoverati nei reparti dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù che si sono riuniti nella ludoteca. Questi i commenti degli azzurri al termine dell’incontro: Matteo Castaldo: “È stato molto bello vedere questi bambini, che non stavano bene, sorridere insieme a noi tutti. Per noi, e per me in particolare, un momento di gioia e di grande partecipazione”. Alessandra Montesano: “E’ stato un incontro molto bello durante il quale ho parlato con questi bambini, abbiamo giocato insieme a fare dei pupazzi di Natale con la carta e con la colla. Mi sono sentita veramente bene insieme a loro”.

Matteo Lodo: “Vedere questi bimbi che in qualche modo stanno vivendo un momento della loro vita molto particolare con accanto i genitori, avere avuto la possibilità di poter scartare dei piccoli doni, è stata una gioia immensa. Sono felice di aver partecipato”. Valentina Iseppi: “Anche se dolorante a un ginocchio per una recente caduta che mi ha provocato una lesione, ma sono in via di guarigione, non ho voluto mancare a questo appuntamento che la Federazione ha organizzato, e poter vedere questi bambini, pur nella loro degenza, sorridere perché potevano indossare una magliettina piuttosto che avere una mascotte di Barvy, mi ha ripagato anche del disagio che avevo per la gamba dolorante, un bellissimo momento”.

Stefania Gobbi: “E’ stato un pomeriggio stupendo, ho visto la gioia di questi bambini quando ci hanno regalato un cartellone che appenderemo nella palestra a Sabaudia per averli sempre vicini, è stato emozionante. Ho visto nel loro viso la felicità di aver fatto questo piccolo gesto che ci ha fatto davvero piacere. Siamo contenti di avergli potuto regalare un sorriso che loro sicuramente hanno apprezzato. Un bel momento e sono felice di aver partecipato”. Clara Guerra: “E’ sempre bello essere al fianco dei bambini di qualsiasi età, specialmente questi che in questo momento stanno vivendo un momento particolare della loro vita. Farli sentire come se fossero a casa, farli sentire amati mi ha dato veramente felicità, mi fa stare bene. Sono contenta che la Federazione abbia organizzato questo appuntamento”. Giovanni Abagnale: “Mi sono sentito uno di loro, mi sono sentito un bambino anch’io. Era bello averli vicino, abbracciarli, farli sentire amati e coccolati e regalargli un sorriso e tutto questo mi riempie il cuore di gioia”.