Comitati / News

Il FVG all’edizione 2023 della Coupe de la Jeunesse

domenica 30 Luglio 2023

Il FVG all’edizione 2023 della Coupe de la Jeunesse

1 argento e 2 medaglie di bronzo, un 4° ed un 8° posto, il bottino delle atlete regionali del FVG all’edizione 2023 della Coupe de la Jeunesse che si è disputata nel week end sulle acque del mitico Bosbaan alle porte di Amsterdam (Olanda). Un evento nato nel 1985 con 6 nazioni partecipanti, diventate oggi ben 16, che prevede due giornate diverse di qualifiche e finali, riservato agli atleti che non raggiungono lo standard richiesto per i Mondiali U19. Trattandosi di una manifestazione con classifica a squadre, dalla nascita, solo 3 nazioni hanno vinto finora la classifica finale: 15 volte la Gran Bretagna, 14 l’Italia e 8 la Francia.

In Olanda, una rappresentativa italiana al gran completo portava in finale tutte le imbarcazioni iscritte, tra queste l’otto femminile, introdotto come specialità soltanto da qualche anno. Dell’ammiraglia, sul bacino olandese faceva parte la triestina Giulia Barini (Saturnia), che al sabato si piazzava al 3° posto alle spalle di Gran Bretagna e Francia. Un tattica di gara completamente diversa alla domenica, quando la barca azzurra partiva molto più convinta, tenendo il passo con le inglesi nella prima frazione di gara, portandosi in testa ai 1000, mantenendo il vantaggio fino agli ultimi 500 metri quando le inglesi passavano la barca italiana, lotta punta a punta e sul traguardo transitavano Gran Bretagna ed a 2” di distacco Italia che conquistava l’argento.

Una Coupe dalla doppia faccia quella per la gradese Marta Gonano (Ausonia), alla prima esperienza in Azzurro, che nella prima giornata di gare, su un campo ventoso e mosso provava difficoltà non riuscendo a raggiungere la finale A, difendendosi bene in quella B giungendo 2° (8° in classifica). La sculler della laguna alla domenica ritrovava la verve che la contraddistingue e nella finale A attaccava sin dall’inizio mantenendo il contatto con Svizzera e Gran Bretagna, guardandosi dagli attacchi di Irlanda e Austria. Un buon passo composto e molto redditizio consentiva alla Gonano di mantenere la terza posizione fin sul traguardo, conquistando il bronzo.

Nel 4 di coppia femminile, Alice Ozbolt e Tea Fortunat (Pullino) alla loro prima esperienza da U16 nella nazionale juniores, giungevano in entrambe le giornate in finale A, dimostrando un’ottima intesa con le compagne dell’Eridanea. Ai pedi del podio nelle due finali che le vedevano sempre combattere per mantenere i contatti con le migliori. 4° al sabato dietro Cekia, Gran Bretagna e Svizzera e sempre 4° alla domenica nella gara che vedeva sul podio Cekia, Polonia e Gran Bretagna.

La Coupe de la Jeunesse non si conclude ad Amsterdam, ma per il primo anno vedrà la nuova specialità del beach sprint a Castagneto Carducci il 23 e 24 settembre.

Maurizio Ustolin