News

Coupe de la Jeunesse 2022: alla scoperta di Castrelo de Miño

martedì 2 Agosto 2022

Coupe de la Jeunesse 2022: alla scoperta di Castrelo de Miño

Archiviato il Mondiale Under 23 e Under 19 di Varese, la prua del canottaggio continentale si sposta verso Castrelo de Miño, nella regione Galizia in Spagna, per l’edizione 2022 della Coupe de la Jeunesse. Una località nuova per il remo internazionale, alla sua prima vera esperienza su questi livelli, per quanto in passato vi si sia disputata una gara internazionale in tono minore, la Ribeiro International Regatta, che non ha poi avuto seguito. Il canottaggio a Castrelo è arrivato nel 1991, anno di fondazione del sodalizio remiero locale, il Club Náutico de Castrelo, che oltre allo sport del remo annovera tra le proprie attività anche la canoa e la vela. Il campo di regata a sei corsie vero e proprio nella cittadina galiziana – allargato a otto proprio quest’anno – arriverà però 10 anni esatti dopo, nel 2001, ed è proprio da allora che la Federazione remiera spagnola considera Castrelo de Miño un po’ la sua Piediluco. Dal 2001 infatti le regate nazionali locali e i campionati spagnoli si tengono sempre lì, e alle volte – forte delle strutture ricettive inserite all’interno del Parque Náutico de Castrelo – la località è stata scelta anche da alcune nazionali per la propria preparazione in vista dei principali eventi internazionali. Nota di colore. Nel 2016, fu proprio in riva al lago galiziano che si concluse la prima tappa della Vuelta di Spagna, la Ourense Termal-Castrelo de Miño, una cronometro a squadre di 28 chilometri vinta dal Team Sky, con il britannico Peter Kennaugh che indossò la prima maglia rossa di leader della competizione davanti all’italiano Salvatore Puccio.

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL