News

L’Italremo protagonista al 35° Memorial Paolo d’Aloja

domenica 18 Aprile 2021

L’Italremo protagonista al 35° Memorial Paolo d’Aloja


PIEDILUCO, 18 aprile 2021 – Con i dieci ori conquistati in questa seconda giornata di finali, otto tra i Senior e due tra i Pesi Leggeri, l’Italia svetta sul medagliere generale della 35^ edizione del Memorial d’Aloja. Partiamo dalla categoria Senior: la prima medaglia è arrivata in quattro senza dove Marco Di Costanzo, Giovanni Abagnale, Bruno Rosetti, Matteo Castaldo (Fiamme Oro, Marina Militare, CC Aniene), hanno bissato il successo di ieri, dominando anche oggi su un podio tutto azzurro. Ampio il distacco rifilato ai diretti inseguitori, Davide Comini, Emanuele Gaetani Liseo, Luca Parlato, Matteo Sandrelli (Fiamme Oro/Telimar/Marina Militare/CC Aniene). Nella stessa gara Andrea Carando, Paolo Covini, Giovanni Codato, Luca Giurgevich (SC Cerea/Gavirate/CC Saturnia) hanno conquistato il bronzo. A seguire ha centrato il massimo riconoscimento in palio anche l’azzurro Gennaro Di Mauro (CC Aniene), che ha preceduto sul traguardo l’atleta dello Zimbabwe Peter Purcell-Gilpin e il tunisino Mohamed Taieb.


Nella stessa specialità ma tra le donne la più veloce è stata Clara Guerra (Fiamme Gialle), la quale ha regolato, nell’ordine, la vogatrice del Namibia, Maike Diekmann e la portacolori dei VVF Billi, Paola Piazzolla. Ancora un oro, dopo quello di ieri, per gli azzurri Matteo Lodo e Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle) e ancora un distacco abissale sui diretti inseguitori, i vogatori cileni. Terza piazza poi per l’altro armo azzurro composto da Simone Fasoli e Simone Mantegazza (Moto Guzzi). Podio tutto azzurro in doppio femminile dove hanno confermato l’ottimo stato di forma Valentina Rodini e Federica Cesarini (Fiamme Gialle/Fiamme Oro), tagliando il traguardo per prime con oltre sei secondi di distacco sulle dirette inseguitrici, Veronica Lisi e Stefania Gobbi (SC Padova/Carabinieri). Nella stessa gara il bronzo è andato a Arianna Passini e Silvia Crosio (Moltrasio/Amici Fiume).


Dall’argento di ieri all’oro di oggi: parabola in crescita per gli azzurri Stefano Oppo e Pietro Ruta (Carabinieri/Fiamme Oro) che hanno lasciato l’argento all’altro armo nazionale con a bordo Riccardo Peretti e Matteo Sartori (Gavirate/Fiamme Gialle) e il bronzo al Cile. È stata poi l’ottima prestazione delle atlete cilene a valere l’oro in due senza: le vogatrici sudamericane infatti hanno battuto sul traguardo con quasi dieci secondi di vantaggio le azzurre Silvia Terrazzi e Laura Meriano (SC Arno/Carabinieri) mentre all’equipaggio nazionale di Benedetta Faravelli e Veronica Bumbaca (Carabinieri/CUS Torino) è andato il bronzo. Podio tutto azzurro in quadruplo dove a vincere sono stati Simone Venier, Luca Rambaldi, Andrea Panizza, Giacomo Gentili (Fiamme Gialle) che hanno staccato abbondantemente gli inseguitori Gabriel Soares, Antonio Vicino, Patrick Rocek, Alexander Torre con Lorenzo Pecorari, Lorenzo Gaione, Leonardo Tedoldi, Andrea Pazzagli (CLT Terni/CUS Torino/Canottieri Retica/Viareggio) a completare il podio.

Infine sulle ammiraglie maschili, entrambe composte da atleti in azzurro, la miglior prestazione è stata quella offerta da Achille Benazzo, Federico Marsi, Andrea Carando,Giovanni Codato, Paolo Covini, Luca Giurgevich, Emilio Pappalettera, Alessandro Gardino, tim. Emanuele Capponi (SC Cerea/CC Saturnia/Gavirate/SC Armida/Fiamme Gialle) che hanno trionfato su Volodymyr Kuflyk, Antonio Cascone, Davide Verità, Jacopo Frigerio, Nunzio Di Colandrea, Aniello Sabbatino, Alessandro Bonamoneta, Nicolas Castelnovo, tim. Filippo Wiesenfeld. Per quello che riguarda i pielle, in singolo maschile l’oro è andato a fregiare la prestazione dell’azzurro Martino Goretti (Fiamme Oro) che si è imposto sui due equipaggi societari di Matteo Mulas (CUS Pavia) e Luigi Dolce (CC Barion). Si è rinnovata poi in doppio maschile la sfida tra gli azzurri Patrick Rocek e Gabriel Soares (SC Lario/Marina Militare) contro l’equipaggio belga. Anche stavolta gli uomini di Francesco Cattaneo hanno avuto la meglio. Nella stessa gara, in terza posizione, si sono poi piazzati gli atleti del Cile.

Speciale 35° Memorial d’Aloja – Piediluco

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL