News

Dominio azzurro nella prima giornata del Memorial d’Aloja

sabato 17 Aprile 2021

Dominio azzurro nella prima giornata del Memorial d’Aloja


PIEDILUCO, 17 aprile 2021 – Ad aprire le finalissime riservate ai senior sono stati gli atleti impegnati in quattro senza dove gli uomini al comando di Francesco Cattaneo hanno monopolizzato il podio: al primo posto infatti si sono piazzati Marco Di Costanzo, Giovanni Abagnale, Bruno Rosetti, Matteo Castaldo (Fiamme Oro, Marina Militare, CC Aniene), a seguire, meritevoli dell’argento, sono arrivati Davide Comini, Matteo Sandrelli, Emanuele Gaetani Liseo, Luca Parlato (Moltrasio/CC Aniene/Telimar/Marina Militare) mentre la terza piazza è stata occupata da Jacopo Frigerio, Davide Verità, Alessandro Bonamoneta, Nicolas Castelnovo (Fiamme Gialle/AC Monate/SC Lario).


Ancora Italia sul primo gradino del podio in singolo grazie a Gennaro Di Mauro (CC Aniene) che ha superato sul traguardo, per un soffio, il belga Tristan Vandenbussche mentre l’altro azzurro, Simone Martini (SC Padova), si è posizionato in terza piazza. Sempre in singolo ma tra le donne, la più veloce è stata l’azzurra Veronica Lisi (SC Padova). Anche in questo caso pochi centesimi hanno distanziato il primo dal secondo posto, occupato dall’atleta della Namibia, Maike Diekmann con la belga Caitlin Govaert a completare il podio.


Devastante invece il distacco che gli azzurri Matteo Lodo e Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle) hanno imposto ai diretti inseguitori in due senza. Oltre dieci i secondi che sono stati rifilati ai diretti inseguitori, gli atleti del Cile. Ancora più distaccato poi è arrivato l’altro armo azzurro con a bordo Simone Fasoli e Simone Mantegazza (Moto Guzzi). In doppio femminile il bel confronto tra le imbarcazioni azzurre di Valentina Rodini e Federica Cesarini (Fiamme Gialle/Fiamme Oro) e Clara Guerra e Stefania Gobbi (Fiamme Gialle/Carabinieri) si è concluso con la vittoria delle prime. Terza posizione poi per l’altro armo azzurro con a bordo Carmela Pappalardo e Ludovica Serafini (CC Aniene).


Italia dominatrice del podio anche in doppio maschile dove i più performanti sono stati Giacomo Gentili e Andrea Panizza (Fiamme Gialle), che hanno battuto Stefano Oppo e Pietro Ruta (Carabinieri/Fiamme Oro) con Simone Venier e Luca Rambaldi (Fiamme Gialle) in terza posizione. Ottimo poi il risultato dell’equipaggio cileno in due senza femminile che ha preceduto sulla linea d’arrivo l’equipaggio azzurro di Benedetta Faravelli e Veronica Bumbaca (Carabinieri/CUS Torino) con Silvia Terrazzi e Khadija El Idrissi Alajdi (SC Arno/CUS Torino) in terza posizione.


Podio azzurro anche in otto. Sulle ammiraglie l’imbarcazione con a bordo Giovanni Codato, Paolo Covini, Davide Verità, Jacopo Frigerio, Nunzio Di Colandrea, Aniello Sabbatino, Alessandro Bonamoneta, Nicolas Castelnovo, tim. Filippo Wiesenfld (Gavirate/AC Monate/Fiamme Gialle/RYC Savoia/SC Lario/CC Saturnia) ha superato l’armo di Achille Benazzo, Antonio Cascone, Andrea Carando, Volodymyr Kuflyk, Federico Marsi, Luca Giurgevich, Emilio Pappalettera, Alessandro Gardino, tim. Emanuele Capponi (SC Cerea/RYC Savoia/CC Saturnia/SC Armida/Fiamme Gialle)


Tra i pesi leggeri, in singolo femminile a farsi valere è stata la portacolori dei VVF Billi, Paola Piazzolla che si è imposta sulle dirette inseguitrici, l’azzurra Arianna Noseda (Fiamme Rosse) e Maria Sole Perugino, atleta societaria in forza alla Canottieri Baldesio. Nella stessa specialità ma tra gli uomini il risultato della gara ha visto un podio totalmente dominato dai colori azzurri con Niels Alexander Torre (Viareggio) sul gradino più alto, Martino Goretti (Fiamme Oro) meritevole dell’argento e Antonio Vicino (Marina Militare) che torna a casa con la medaglia di bronzo.


Infine, in doppio, gli azzurri Patrick Rocek e Gabriel Soares (SC Lario/Marina Militare) l’hanno spuntata, dopo una gara combattuta contro l’equipaggio belga, con l’altro armo azzurro composto da Matteo Tonelli e Giovanni Borgonovo (CUS Torino/SC Cernobbio) a completare le posizioni da medaglia. Le gare riprenderanno oggi pomeriggio alle 15.30 con le batterie del due senza Junior Femminile.

Speciale 35° Memorial d’Aloja – Piediluco

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL