News

Le news FISA al termine della call conference con il CIO

mercoledì 18 Marzo 2020

Le news FISA al termine della call conference con il CIO


ROMA, 18 marzo 2020 – La FISA ha comunicato ieri sera un nuovo aggiornamento sugli effetti della pandemia da virus Covid-19 sugli eventi e sulle attività World Rowing in vista dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020. In particolare il comunicato si sofferma sull’esito della conference call con il CIO alla quale la FISA e tutte le altre Federazioni Internazionali hanno partecipato ieri e riguardante lo stato dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020, compresi i sistemi di qualificazione di tutti gli sport che dovranno essere modificati a causa delle cancellazioni di eventi dovute allo scoppio di Covid-19. Di seguito la traduzione in italiano del comunicato FISA.

Aggiornamento del 17 marzo 2020 sull’impatto del virus COVID-19 sul canottaggio
Oltre ai recenti aggiornamenti della FISA, di seguito è riportato l’ultimo aggiornamento sull’impatto della pandemia  COVID-19 sugli eventi e sulle attività World Rowing in vista dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020. Ieri la FISA ha partecipato a una conference call organizzata dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO) con tutte le Federazioni internazionali (FI) degli sport estivi. Il CIO e le FI hanno concordato questa comunicazione aggiornando in merito allo stato dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, compresi i sistemi di qualificazione. La comunicazione completa dal CIO è disponibile a questo link.  

In particolare in riferimento alla qualificazione per i Giochi Olimpici, la FISA riconosce il dovere del CIO di adottare un approccio coordinato per affrontare le modifiche ai sistemi di qualificazione di tutti gli sport causate da cancellazioni di eventi dovute allo scoppio di COVID-19. L’importanza di dare quanto prima certezza ai nostri atleti e alla comunità del canottaggio al più presto è una priorità assoluta. La FISA è stata in contatto quotidiano con il CIO e mira a finalizzare le modifiche al sistema di qualificazione con il CIO il più presto possibile prima della scadenza prevista del CIO per i primi di aprile. La prossima comunicazione verrà pubblicata non appena verrà raggiunto un accordo con il Comitato esecutivo del CIO.
 
Per quanto riguarda i Giochi Paralimpici di Tokyo 2020, si stanno ancora cercando soluzioni per riprogrammare una o più opportunità di qualificazione Paralimpiche che sono state cancellate. L’obiettivo della FISA è confermare qualsiasi possibile decisione entro domenica 5 aprile 2020. Anche il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) sta adottando un approccio coordinato nella revisione dei sistemi di qualificazione interessati dalla pandemia. La FISA è in stretto contatto con l’IPC per quanto riguarda il sistema di qualificazione e i criteri di idoneità dell’atleta, inclusa la classificazione, come indicato nell’attuale Guida alle qualifiche del canottaggio dei giochi paralimpici del 2020. La FISA mira ad avere un aggiornamento sui criteri di ammissibilità dell’atleta, inclusa la classifica, domenica 5 aprile 2020.
 
Tutti gli atleti, le Federazioni e la comunità del canottaggio in generale devono seguire le raccomandazioni e le linee guida delle rispettive autorità sanitarie nazionali in merito all’attività di canottaggio, all’allenamento e agli eventi. La guida della FISA Sports Medicine Commission è disponibile online, a questo link.

Il Comunicato FISA

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL