News

Pane amore e remi…

martedì 18 Giugno 2019

Pane amore e remi…


TRIESTE, 18 giugno 2019 – E meno mal che xe finida scola…per mi e anca per i fioi, perchè tra venerdì e domenica, se coreremo drio. Coss’ che sia Nord Adriatico Magazine, staremo a veder venerdì mattina al Tommaseo, quando sta nova rivista sarà presentada. Podessi eser una bela idea, anca per noi che se se scrivi de canottaggio, anca sula carta de formaio, va sempre ben; ocio non intendevo che la rivista sarà carta de formaio, perchè dopotutto Luglio Editore xe sempre una sicureza in cità.


Ma venerdì xe apena scominziado, perchè ale 16,30 se trovemo all’Union degli Istriani in via Silvio Pellico, e per fa che cosa, domanderè voi? I presenta un libro C.C. Libertas Capodistria, una vita con lo sport, per lo sport, nello sport de Franco Stener. Anca in questo caso, come go dito sora, sempre sai importante per el nostro sport che publichi libri, e bravo Stener a trovar tempo per dedicarse a sto lavor che ghe ga sempre dado grandi sodisfazioni, e disemola tuta, xe el suo pan. Mi poco so dela Libertas, quando i la nomina non so perchè ma penso a Paolo Fonda, per cui ghe andarò volentieri.

E quindi dopo degli Istriani, poderemo tornar a casa…


E no caro, perchè all’Adria de sera xe el buffet de benvenuto per i Special Olympics. Sai cocoli quei fioi, davvero, dele sagome…e xe un piazer starghe vizin a lori e a chi che li accompagna. I magna, i bala, i se saluda tra de lori perchè oramai quel dell’Adria xe un appuntamento che va avanti da diversi ani, e che servi anca a conosserse…xe un misto tra un evento sportivo e uno sociale che xe assai importante.


Sabato sarà giornada de fogo, un poco per la temperatura, e un poco perchè da matina a sera saremo in giro… Ala matina all’Adria i Special dela sera prima sarà in gara sui remoergometri. Tanto i iera in alegria e sintonia con i compagni venerdì sera, tanto seri e motivadi sulle “riode”, quasi atleti consumadi, i sa cossa che i devi far e i lo fa meio possibile. E chi che me fa morir xe i acompagnatori…li incoraggia, li coccola, ghe sta vizin a sti fioi fin in fondo quasi i fossi alenadori, ma anche fradei, sorele, pare e mare e lori i li senti e ghe da massima fiducia. Alla fine dei gioghi i vol magnar, i vol bever, i speta el rancio e tanto che el riva le premiazioni in terrazza..col caldo e la stanchezza che xe niente in cambio dela soddisfazion de aver fatto ancora una volta gara, con se stessi prima che con i altri, ..cuccioli affettuosi.


Pomeriggio sempre de sabato, lassemo passar un per de ore perchè se gavemo cusinado abbastanza, e alle 18,00 semo in acqua…con L’Europa Unita. E cossa xe sta roba? Xe una gara dal Castel de Miramar in zità, in 4 yole gig e coastal e in oto, per tute le categorie, sperando nel mar bon che no rompi e che ghe permetti a tutti la sodisfazion de remar in golfo. Indiscrezioni disi barche de Vienna, Graz e Klagenfurt e due de Roma, oltre a diverse triestine. Sarà un bel vederle rivar al Molo Audace… Po’ de sera premiazioni al Saturnia, dove tra un spritz e l’altro, se tirerà le somme dela giornada.

Ancora una volta la matina de domenica xe de alzarse presto, perchè a Barcola se scominzia ale 8,00 con la gara sprint de 500 metri dal squero in porticciolo, i disi 55 gare, me par sai roba, ma se se diverti perche xe gare curte che te pol veder dala partenza all’arrivo, tra un bagnante i mezo al campo e el delfino verde che ga la precedenza. Po’ dopo le premiazioni, xe finida veramente, pane amore e remi e appuntamento a Barcis con el fresco in montagna el 25 agosto…

Maurizio Ustolin