News

IV Edizione Gara Nazionale Special Olympics

lunedì 24 Giugno 2019

IV Edizione Gara Nazionale Special Olympics


TRIESTE, 24 giugno 2019 – La IV edizione della Gara Nazionale Special Olympics (i disabili intellettivi), del canottaggio, è iniziata sabato mattina con le prove indoor al remoergometro e proseguita domenica mattina con quelle in barca, con le yole a 4. Gran pavese issato sabato alla Società Triestina Canottieri Adria, per le prove individuali ed a staffetta sui remoergometri. Un salone affollato da atleti, dirigenti e famiglie di club provenienti da Roma (Lazio e Tevere Remo), La Spezia (Velocior) e Trieste (Adria), quello al numero 2 di Pontile Istria per un evento organizzato oltre che dalla società ospitante dalla Federcanottaggio del FVG e da Special Olympics FVG.


Presenti alla cerimonia di apertura nel corso della quale sono state presentate le squadre, il Presidente del Comitato Regionale della Federcanottaggio FVG D’Ambrosi, il Presidente della Consulta Disabili Morassut, il responsabile di Special Olympics per la Federcanottaggio Ramoni, il Presidente del Consiglio del Comune di Trieste Panteca, e la Direzione dell’Adria. Dopo la lettura del giuramento degli atleti Special Olympics, è seguita una prima tornata di gare di qualificazione sul minuto, che ha messo in luce le capacità di un po’ tutti gli atleti in gara, molto ben preparati ed alcuni di quali con esperienza anche in campo internazionale supportati dal tifo di tutta quanta la platea.


Nella seconda parte, sono state composte le finali in base ai tempi realizzati, e che hanno visto le vittorie di Bonsignori, Iervolino Bonini, Antolino (Tevere), Lucchesi, Cepak, Sulini, Perugia (Adria), Tedeschi, Ciancio (Velocior). Alla prova individuale sono seguite le staffette, 4 X 1′, che hanno visto le vittorie della Velocior di Tedeschi, Nieri, Bertella, Pich (partner), Adria di Trotta, Perugia, Sedmach, Tomasini (partner); ed ancora l’Adria di Palazzi, Turetta, Bonifacio, Spanghero (partner).


Domenica mattina invece, è stata la volta delle prove in yole a 4: tre manches sui 250 metri, che hanno messo in mostra ancora una volta le capacità motorie degli Special nella disciplina del canottaggio, ma soprattutto l’abilità di essere impegnati in una barca multipla, rispettando gli ordini del capo barca, il timoniere, su un elemento liquido, come il mare di domenica mattina, in alcuni casi interessato da un discreto moto ondoso. Le prove hanno visto la vittoria dell’Adria nella prima con Stuparich, Skerl, Zecchin, Mocnik, timoniere Turk, della Velocior nella seconda con Tedeschi, Nieri, Pich, Cocco, e della Tevere Remo nella terza con Gilberti, Bonsignori, Ramoni e Palmieri.

Maurizio Ustolin

Speciale 2^ prova Coppa del Mondo – Poznan