News

L’ammiraglia azzurra centra la finale con il secondo posto in batteria

mercoledì 12 Settembre 2018

L’ammiraglia azzurra centra la finale con il secondo posto in batteria


PLOVDIV, 12 settembre 2018 – Capolavoro azzurro nella batteria dell’otto Senior maschile. L’ammiraglia timonata da Enrico D’Aniello (Fiamme Oro-RYCC Savoia) e guidata a capovoga da Leonardo Pietra Caprina (Fiamme Gialle-CC Aniene) parte accorta ma non lascia mai scappare la Romania seconda, fagocitandola negli ultimi 500 metri e guadagnandosi il pass per la finale alle spalle della Germania. A nulla serve il push in chiusura di un’agguerrita Olanda, che paga 35 centesimi agli azzurri finendo ai recuperi assieme ai rumeni. Il dettaglio delle batterie dell’otto:

Prima batteria – i primi due in finale gli altri ai recuperi
: 1. Stati Uniti 5.19.20, 2. Australia 5.19.25, 3. Gran Bretagna 5.25.46, 4. Nuova Zelanda 5.27.80, 5. Canada 5.34.25
Seconda batteria – i primi due in finale gli altri ai recuperi: In acqua 1 l’ammiraglia azzurra bronzo iridato in carica parte a spron battuto incollata alla Romania che prova a fuggire, ma è la Germania che dopo le schermaglie iniziali prende il comando delle operazioni transitando in testa ai 500 metri, dove l’Italia è terza a poco meno di due secondi dai teutonici e nove decimi dai rumeni. 41 i colpi sul carrello del capovoga Pietra Caprina in questa fase del percorso, stesso passo della Germania che passa avanti anche a metà gara dove il gap tra Romania e azzurri si riduce ulteriormente mentre l’Olanda quarta a quattro decimi da D’Aniello e compagni e anch’essa ancora in piena corsa. La Romania sale di colpi e attacca per provare a staccare l’Italia ma è davvero difficile avere ragione dell’ammiraglia azzurra che non cede un centimetro e ai 1500 metri è a un solo decimo di distanza dai rumeni, con gli Orange però poco dietro sempre a pressare. Finale spettacolare, la Germania vede dimezzarsi il proprio vantaggio ma mantiene la prima piazza e passa il turno, nella baraonda degli ultimi 300 metri crollo verticale della Romania mentre la punta a punta tra azzurri e olandesi premia Pietra Caprina e compagni per 35 centesimi, grande impresa dell’Italremo che si conferma ad alto livello nell’ammiraglia conquistando subito una bellissima finale! 1. Germania 5.22.88, 2. Italia (Mario Paonessa, Paolo Perino-Fiamme Gialle, Luca Parlato-Marina Militare, Emanuele Liuzzi-Fiamme Oro, Simone Venier-Fiamme Gialle, Giovanni Abagnale-Marina Militare, Davide Mumolo-Fiamme Oro/SC Elpis, Leonardo Pietra Caprina-Fiamme Gialle/CC Aniene, Enrico D’Aniello-timoniere-Fiamme Oro/RYCC Savoia) 5.24.30, 3. Olanda 5.24.65, 4. Romania 5.30.63

Speciale Mondiali Assoluti, PL, Pararowing – Plovdiv

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL