News

Il doppio e il singolo senior femminile mancano la semifinale

mercoledì 12 Settembre 2018

Il doppio e il singolo senior femminile mancano la semifinale

PLOVDIV, 12 settembre 2018 – Nonostante le barche azzurre siano state generose nella loro condotta di gara, non sono riuscite a rimanere nel novero dei posti a disposizione per il passaggio in semifinale. Sia il doppio senior di Valentina Iseppi (CC Aniene) e Kiri Tontodonati (Fiamme Oro/CUS Torino) e sia il singolo senior di Eleonora Trivella (Fiamme Rosse) si sono fermati al quarto posto e quindi proseguiranno il mondiale nelle finaline. Ma vediamo il dettaglio delle due gare:


DOPPIO SENIOR FEMMINILE
Primo recupero – i primi tre in semifinale gli altri in finale C
: Buon avvio di Kiri e Valentina, che dopo le prime battute vengono passate dalla Cina mantenendo però la seconda posizione, con otto decimi di vantaggio sulla Grecia ai 500 metri mentre a inseguire è la Svizzera subito dietro. Quello delle rossocrociate è però un fuoco di paglia perché nel secondo quarto si spengono colpo dopo colpo mentre ad impensierire la qualificazione azzurra ci pensa la Romania, che sale in quarta posizione mentre a metà gara la Grecia passa l’Italia, ora terza. Cinesi sempre al comando, la Francia si lancia all’attacco delle azzurre che vedono le transalpine piombare su di loro a ridosso dei 1500 metri, dove Kiri e Valentina sono in quarta posizione a un secondo e mezzo dalla qualificazione. La ridda finale vede la Cina vincere tenendo sott’occhio il rientro della Francia, che per la seconda piazza beffa la Grecia, comunque dentro, di soli sette centesimi. L’Italia non riesce invece a rientrare sulle battistrada e concludendo al quarto posto disputerà la finale C. 1. Cina 6.58.82, 2. Francia 7.00.75, 3. Grecia 7.00.88, 4. Italia (Valentina Iseppi-CC Aniene, Kiri Tontodonati-Fiamme Oro/CUS Torino) 7.02.65, 5. Svizzera 7.07.32, 6. Romania 7.09.14
Secondo recupero – i primi tre in semifinale gli altri in fiinale C: 1. Repubblica Ceca 7.00.07, 2. Germania 7.00.30, 3. Polonia 7.00.48, 4. Cile 7.01.19, 5. Irlanda 7.03.48, 6. Ucraina 7.05.18.


SINGOLO SENIOR FEMMINILE
Primo recupero – i primi due in semifinale gli altri in semifinale C/D
:1. Australia 7.34.21, 2. Lituania 7.38.46, 3. Russia 7-45-20, 4. Trinidad e Tobaco 7.49.38.
Secondo recupero – i primi due in semifinale gli altri in semifinale C/D: 1. Germania 7.39.86, 2. Ucraina 7.44.91, 3. Gran Bretagna 7.54.48, 4. Porto Rico 7.57.97.
Terzo recupero – i primi due in semifinale gli altri in semifinale C/D: 1. Austria 7.36.07, 2. Svezia 7.39.86, 3. Namibia 7.49.46, 4. Brasile 7.53.855. Qatar 8.05.50.
Quarto recupero – i primi due in semifinale gli altri in semifinale C/D: è la Norvegia a proiettarsi in avanti sin dalle prime palate imponendo il ritmo alle avversarie tra le quali l’Italia che transita quarta ai primi 500 metri a soli 26 centesimi dalla Spagna terza ed a circa una barca dalla Nuova Zelanda, seconda. Situazione immutata anche a metà gara con la Danimarca che continua ad essere saldamente al comando seguita dalla rappresentante kiwi e da quella spagnola. Nell’ultima frazione l’Italia è sempre quarta, troppo distante dalle prime due posizioni valide per il passaggio alla semifinale. Sul finale nonostante una condotta di gara fatta con determinazione, la barca italiana non riesce a incidere sul piazzamento e chiude al quarto posto. Italia nelle semifinali che decreteranno la finalina con la quale chiuderà il mondiale. 1. Danimarca 7.33.85, 2. Nuova Zelanda 7.37.13, 3. Spagna 7.39.52, 4. Italia (Eleonora Trivella-Fiamme Rosse) 7.56.69, 5. Israele 8.10.35.

Speciale Mondiali Assoluti, PL, Pararowing – Plovdiv

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL