News

Glasgow: le dichiarazioni degli equipaggi in finale

sabato 4 Agosto 2018

Glasgow: le dichiarazioni degli equipaggi in finale

STRATHCLYDE, 04 agosto 2018


Romano Battisti (Fiamme Gialle, doppio Senior maschile): “Ci abbiamo creduto, sappiamo che una gara di canottaggio termina solo dopo l’ultima palata e oggi la nostra semifinale ne è la riprova. La nostra tattica prevedeva di tenere gli avversari fino agli ultimi 500 metri e poi fare qualcosa di straordinario per la finale, e ci siamo riusciti. Bravo Simone che è stato lucido e negli ultimi 300 metri ha dato tutto sé stesso per prenderci ciò che volevamo. Ora vediamo domani di dimostrare il nostro valore e poi penseremo ai Mondiali”.
Simone Martini (SC Padova, doppio Senior maschile): “Ringrazio Romano per ciò che mi ha portato a fare oggi e per i suoi complimenti. Abbiamo costruito la gara che ci eravamo immaginati prima del via, partendo a 300 metri dall’arrivo proprio come volevamo fare. Sapevamo che l’Olanda era forte e ben preparata ma siamo riusciti a metterla dietro. Siamo contenti della finale raggiunta e ora vogliamo solo divertirci”.


Pietro Willy Ruta (Fiamme Oro, doppio Pesi Leggeri maschile): “La Norvegia che ci è arrivata davanti oggi è un buon equipaggio, domani cercheremo di dagli filo da torcere. In generale, il livello è molto alto, entrambe le semifinali si sono concluse con distacchi risicati, quindi domani in finale sarà una bella battaglia. Guardando alla gara di oggi invece, abbiamo fatto una bella partenza e un buon passo, poi in chiusura i norvegesi sono riusciti ad andarci via ma ciò che contava prevalentemente era entrare in finale ed è quello che è successo”.
Stefano Oppo (Carabinieri, doppio Pesi Leggeri maschile): “E’ andata abbastanza bene, il passo tenuto è stato buono e la partenza è stata nettamente meglio della batteria. Sul passo ci siamo ritrovati sempre la Norvegia attaccata, un bell’equipaggio che va sicuramente meglio di quanto aveva fatto vedere a Linz in Coppa del Mondo, e anche per questo domani sarà molto combattuta, vedendo anche i distacchi minimi registrati nell’altra semifinale. Siamo soddisfatti, soprattutto perché questa semifinale è andata molto meglio della batteria”.


Martino Goretti (Fiamme Oro, singolo Pesi Leggeri maschile)
: “È stata la giornata della pazienza, però è anche stato divertente in partenza alla prima prova di semifinale, ci abbiamo tutti riso sopra, proponendo di giocarcela a nuoto! A parte gli scherzi, è difficile riprendere per la seconda volta il rituale pre-gara, e quel po’ di tensione in più per il vento in aumento non ha aiutato, però poi in gara è andato tutto liscio, ho fatto i primi 1000 metri come dovevo, senza forzare troppo, poi vista la posizione ho solo cercato di sprecare meno forze possibili, ogni energia in più è preziosa per la finale di domani”.

Speciale Campionati Europei Senior e Pesi Leggeri – Glasgow

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL