News

Sono 17 le barche ancora in corsa nel mondiale assoluto di Sarasota

mercoledì 27 Settembre 2017

Sono 17 le barche ancora in corsa nel mondiale assoluto di Sarasota



SARASOTA (USA), 27 settembre 2017
– Conclusa la quarta giornata di gare iridate, riservata interamente a recuperi e quarti di finale, con l’Italia che accede alla semifinale nel singolo PR1 con Simone Baldini. Con questa imbarcazione paralimpica salgono a 16 gli equipaggi che in totale, sui 21 iscritti tra senior pesi leggeri e para-rowing, hanno superato il turno approdando alle semifinali (10 armi: due senza, doppio, quattro senza, quattro di coppia senior; doppio pesi leggeri maschile, doppio senior femminile, doppio pesi leggeri femminile, quattro di coppia pesi leggeri maschile, singolo pesi leggeri femminile; singolo PR1 maschile) e in finale (6 armi: due con, otto senior; due senza, quattro senza pesi leggeri, quattro di coppia pesi leggeri femminile; quattro con PR3 Misto). Il singolo PR1 femminile, infine, dovrà ancora superare i recuperi in programma domani alle ore 9 (le 15 in Italia).

Oggi ad accedere al turno successivo, quindi, il singolo paralimpico, categoria PR1, di Simone Baldini che, palata su palata, è riuscito a distanziare il Belgio, quarto, e a rimanere in corsa fino al traguardo per il terzo posto valido per la semifinale dietro a Stati Uniti e Germania. Tra le barche che non sono riuscite a superare il recupero, oltre al singolo senior dei giorni scorsi, oggi non ce l’ha fatta il due senza femminile di Ilaria Broggini e Veronica Calabrese le quali, dopo aver lottato strenuamente contro Danimarca e Spagna si sono piazzate, sul finale, al terzo posto che non gli ha permesso di proseguire (solo i primi due accedevano alla finale). Stessa sorte anche per il quattro senza senior femminile, di Giorgia Pelacchi, Aisha Rocek, Carmela Pappalardo e Ludovica Serafini, che dopo un buon avvio non sono riuscite e ricuperare il distacco accumulato durante il percorso. Per loro un quarto posto troppo distante dalle prime due posizioni valide per l’accesso in finale appannaggio di Stati Uniti e Olanda. Nulla da fare anche per Lorenzo Galano che, nel singolo pesi leggeri, non va oltre il quarto posto al termine del suo quarto di finale.


Nella preliminary race – la gara che assegna le corsie – il quattro senza pesi leggeri di Federico Duchich, Leone Maria Barbaro, Lorenzo Tedesco e Piero Sfiligoi si è piazzato al primo posto. Domani, con copertura differita su RAI Sport dalle ore 00:21, giornata dedicata agli ultimi recuperi, con l’Italia impegnata nel singolo PR1 femminile, e alle semifinali, con inizio alle 10.11 (16.11 italiane) del singolo femminile pesi leggeri, del quattro di coppia pesi leggeri, del quattro senza, del due senza, del doppio pesi leggeri maschile e femminile e del quattro di coppia. Info su canottaggio.org e sulle piattaforme social media federali.

Nella foto (ph mimmo perna): Simone Baldini; il quattro senza pesi leggeri

LEGENDA PARA-ROWING
PR3 (ex LTA): l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.
 
PR1 (ex AS): l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe

Daily Results Summary 27/09
Start List Summary 28/09
Sarasota. Risultati e resoconti RECUPERI e QUARTI 27/09
Galleria foto 27/09 (ph mimmo perna)
Tabella Riassuntiva Risultati Azzurri
Speciale Mondiali Assoluti, PL, Para-Rowing – Sarasota

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL