News

Canottieri Varese, doppio titolo italiano a Pisa e oro con i Cadetti

lunedì 30 Gennaio 2017

Canottieri Varese, doppio titolo italiano a Pisa e oro con i Cadetti

VARESE, 30 gennaio 2017 – Se dovessero chiederci un numero, oggi dopo la Regata Nazionale di Fondo svoltasi ieri a Pisa risponderemmo senza dubbio “quattro senza”. Alla gara di debutto della stagione agonistica remiera 2017 sul Canale Navicelli la Canottieri Varese del D.T. Claudio Romagnoli, in gara con 32 atleti, si è distinta infatti per ben due titoli italiani vinti al Campionato Italiano di Fondo e un oro vinto al Meeting Nazionale di Fondo Allievi e Cadetti, tutti conquistati in quattro senza.

Il primo titolo italiano, che ha emozionato anche il DS Luca Broggini speaker della gara, è arrivato con il quattro senza Ragazzi maschile ed è stata una vittoria senza rivali e da grande protagonista con i suoi atleti Paolo Rizzi, Stefano Ballerio, Willem Orlandini e Tommaso De Dionigi, primi su ben 21 equipaggi e 84 atleti. “I ragazzi sono partiti fin dalle prime palate con il ritmo giusto che avevamo programmato prima della partenza”, ci fa sapere il loro allenatore Gabriele Martinato. “Hanno fatto tutti i 6000 mt al ritmo di 30 colpi con Paolo Rizzi ( capovoga) che dettava con ogni palata la lunghezza del colpo. Il centro barca con Stefano Ballerio e Willem Orlandini ha aiutato molto bene quando in mezzo al percorso c’è stata una piccola crisi e la barca ha ripreso subito la sua velocità. Infine il prodiere Tommaso De Dionigi ha tracciato una traiettoria impeccabile tenendo la barca sempre in equilibrio. Gli ultimi 500 mt hanno chiuso rimanendo sempre lucidi per andare a conquistare questo bellissimo campionato italiano”, ha proseguito Martinato cui vanno i complimenti della società.

Il secondo titolo italiano è arrivato dalle donne, nel quattro senza femminile PL di Nicoletta Bartalesi, Laura Rozzoni, Alice Santopolo e Denise Cavazzin. Brave e sempre in testa alla gara dall’inizio con un buon distacco, hanno conquistato il titolo davanti alla Sampierdanesi che si è aggiudicata la medaglia d’argento. Soddisfatto l’allenatore del settore Femminile Ioan Dima che parla di “successo di squadra”. Nel settore esordienti maschile, Federico Bertino ed Edoardo Basso hanno dato un’altra buona prova conquistando la medaglia d’argento davanti a Rowing GE, Cus Pavia e Pescate.

Al Meeting Nazionale di Fondo Allievi e Cadetti, svoltosi in concomitanza al Campionato Italiano, Matteo Parenzan, Riccardo Macchi, Alessandro Crugnola e Lorenzo Ciotti hanno vinto sul quattro senza che si conferma senza dubbi la loro specialità, grazie a un grande lavoro e affiatamento sia in barca che fuori dall’acqua. Al seguito della trasferta e con loro a seguirli per tutta la gara, incitandoli, l’allenatore Omar Callegari che li ha visti muovere le prime remate quando allenava la squadra giovanile. Dai veterani, impegnati sempre a Pisa al Tricolore Master di Fondo, il quattro di coppia Under 43 di Eric Panzi, Francesco Rando, Giovanni Ecca e Andrea Tamborini è arrivato terzo conquistando un meritato bronzo con oltre un minuto di vantaggio sul Cus Bari, giunto quarto al termine della gara. Stesso risultato per Massimo Patea, che a bordo dell’otto Armida ha tagliato il traguardo al terzo posto.

Debutto nel mondo delle gare per l’Allieva Greta Bulgheroni, arrivata ultima sul doppio misto Corgeno con Marini Sofia, ma che entusiasta della “fantastica” esperienza ci ha fatto sapere che sebbene il risultato non sia stato dei migliori, è contenta perché essendo la prima gara ha tempo per migliorare: “la prossima volta saprò cosa vuol dire perdere, ma avrò anche più desiderio di raggiungere il podio”. “Sono molto contento della squadra” -ha dichiarato il neo allenatore giallo azzurro Pierpaolo Frattini- “sia per il comportamento mantenuto durante la trasferta che per l’atteggiamento che hanno avuto le nostre ragazze e i nostri ragazzi durante le gare. Come direzione tecnica avevamo chiesto di avere un approccio determinato e grintoso alle gare e di esprimere una buona tecnica di voga durante il percorso e questo è stato fatto da tutti i nostri equipaggi, sia da quelli che hanno vinto la medaglia d’oro ma anche quelli che sono arrivati un po’ più lontani dal podio. Questo è senza dubbio un buon punto di partenza per la stagione che ci aspetta e ci deve spronare a lavorare tutti ancora meglio, anche quella parte di squadra che è rimasta a lavorare a casa durante questo weekend”.

Soddisfatto il consigliere responsabile dell’agonismo Manuel Ambrosetti rimasto a Varese ad allenare il resto della squadra: “Buon inizio di stagione, anche chi non è riuscito a salire sul podio ha disputato delle belle gare. Complimenti a tutti gli atleti, soprattutto a chi ha portato a casa il primo titolo di stagione e agli allenatori che stanno ben lavorando. Mi auguro che questa buona trasferta faccia da volano per tutti i nostri ragazzi e che riescano quindi a migliorare ancora di più”. Con la trasferta di Pisa è andata in porto anche un’iniziativa dei corsi serali del Voga Club, coordinata dal DS Vincenzo Prina e dal socio Giovanni Ecca, e rivolta a vantaggio dell’otto di legno, usato sia dai corsisti che dai ragazzi, specialmente i più giovani. Grazie ai soldi raccolti alle rispettive cene dei corsi Voga, da ultimo quella fatta per l’epifania cui hanno partecipato anche famiglie e soci, sono stati acquistati e ritirati oggi otto nuovi carrelli a cuscinetti e seduta in legno. L’otto sarà quindi oggetto di un importante intervento di manutenzione straordinaria a vantaggio di tanti e grazie al Voga Club che ringraziamo, anche per il bell’esempio di “squadra”.

Nicoletta Gnocchi
Ufficio Stampa Canottieri Varese

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL