News

Paolo Ramoni: Gy_r sarà un’importante prova personale di  autonomia e crescita””

giovedì 14 Gennaio 2016

Paolo Ramoni: Gy_r sarà un’importante prova personale di  autonomia e crescita””

ROMA, 14 gennaio 2016 “A due giorni dall’Europeo di Gy_r ritengo importante sottolineare che per molti atleti sarà la prima volta all’estero, la prima volta in aereo e, per alcuni, anche la prima trasferta da soli senza familiari, pertanto sarà un’importante prova personale di autonomia e crescita”. Sono queste le parole che Paolo Ramoni, Coordinatore Nazionale Special Olympics per la Federazione Italiana Canottaggio, ha pronunciato per definire gli obiettivi che si prefigge di raggiungere col gruppo di atleti italiani che parteciperà all’Europeo Indoor ungherese. Ramoni continua dicendo che: “Vogliamo portare all’estero l’esperienza italiana maturata tra SOI e FIC nell’ambito dell’indoor rowing e canottaggio per persone con disabilità intellettiva con l’obiettivo di creare un movimento europeo che segua le caratteristiche sportive sperimentate in Italia negli ultimi 10 anni”.

Un obiettivo ambizioso che Ramoni e i suoi atleti si sono prefissi o perlomeno vogliono provare a destare la giusta attenzione. Il Coordinatore spiega inoltre che: “Le batterie per gli atleti speciali si chiamano preliminari, e non eliminatorie, e servono a far gareggiare gli atleti secondo le loro abilità e non secondo il tipo di disabilità. In questo modo nessuno viene escluso dalla finale, anche gli atleti con maggiori difficoltà – sottolinea Ramoni -. Nell’indoor rowing si gareggia a tempo, in questo modo tutti arrivano nello stesso momento anche se la classifica viene stilata in base ai metri percorsi. La staffetta integrata 4×1′ è molto coinvolgente ed è un efficace strumento di integrazione sportiva; nel canottaggio gli equipaggi sono ‘integrati’, formati cioè da atleti con e senza disabilità, tutti sulla stessa barca. Inoltre tutti gli atleti partecipanti vanno premiati con medaglia in quanto tutti devono ricevere un riconoscimento per il loro impegno ed essere stimolati nelle loro attività. Per far comprendere quello che stiamo facendo in Italia, grazie a SOI e FIC, porteremo con noi una brochure da distribuire a tutti”.

A proposito del supporto garantito dalla Federazione Italiana Canottaggio, Paolo Ramoni dice ancora che: “”Il supporto della FIC è stato fondamentale per lo sviluppo dell’attività remiera per atleti ID a livello nazionale, poiché le difficoltà sono quelle di mettere insieme mondi con obiettivi e caratteristiche sportive diverse. Inoltre, grazie al supporto federale, la partecipazione a Gy_r e Boston sta avendo molta risonanza e la nostra partecipazione a questi due eventi internazionali sta diventando molto sentita dall’opinione pubblica”. Il team Italia per Gy_r partirà domani, venerdì 15 gennaio, e rientrerà lunedì 18 gennaio e la partecipazione è stata garantita dal fondamentale contributo di Enel Cuore Onlus: “Questo è stato un esempio concreto di sinergie tra FIC, SOI, Enel Cuore Onlus e Concept2. Una sinergia che sta permettendo a questi atleti di partecipare all’Europeo e di volare a Boston, con partenza prevista per il 25 febbraio e rientro il 29 febbraio, per prendere parte al mondiale CRASH-B con i seguenti atleti: Said H’Moudì (Sportlandia/VV FF Tomei), Andrea Ciancio (Spezzina/Velocior La Spezia), Emanuela Daniele (Tevere Remo), Lorenzo Vannucci (SC San Miniato), mentre Paolo Loriato (CC Lazio) parteciperà come atleta partner, lui che a Boston vinse il mondiale con tanto di record del mondo e nel corso di questi anni in numerose trasferte è stato partner dei canottieri Special Olympics della CC Lazio”.

LEGENDA PARA-ROWING
LTA (LEGS–TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.
 

ID (INTELLECTUAL DISABILITY): atleti con disabilità intellettiva e relazionale.
 
  

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL