News

Il Para-Rowing LTA ID agli Europei di Gyor e al Mondiale di Boston.  Consegnate le divise azzurre

domenica 10 Gennaio 2016

Il Para-Rowing LTA ID agli Europei di Gyor e al Mondiale di Boston.  Consegnate le divise azzurre

SAN MINIATO, 10 gennaio 2016 E’ stato un bel momento di sport e di integrazione sociale quello svoltosi a San Miniato in contemporanea dei Campionati Italiani Indoor Rowing. Il Presidente federale Giuseppe Abbagnale, insieme a Paolo Ramoni, Coordinatore Nazionale Special Olympics per la Federazione Italiana Canottaggio, ha consegnato, infatti, i body da gara e le tute dell’Italia agli atleti che parteciperanno ai Campionati Europei Indoor di categoria a Gyor (Ungheria), il 16 e 17 gennaio, e ai Mondiali di Boston, negli Stati Uniti, programmati a fine febbraio. Oltre al Presidente Abbagnale e Ramoni hanno presenziato alla consegna del vestiario azzurro anche il presidente del Comitato Toscana della FIC Edoardo Nicoletti, il Sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, e l’Assessore comunale allo Sport David Spalletti.

Attimi di gioia, allegria e commozione per gli atleti ma anche per parenti e tecnici che, quotidianamente, li seguono nella loro passione sportiva più grande, il canottaggio. Dopo la consegna delle divise azzurre, un rappresentante della squadra azzurra ha letto il giuramento Special Olympics, in seguito al quale Ramoni ha tenuto a specificare che le esperienze di Gyor e Boston – sponsorizzate da Terna Spa per gli Europei e Enel Cuore Onlus per i Mondiali – saranno un po’ diverse rispetto alle tradizionali manifestazioni Special Olympics, ma che al momento di tirare sul remoergometro, tutti loro daranno il massimo per onorare i colori dell’Italia e dare il giusto merito a un lungo progetto che sta vedendo protagonisti la Federazione Italiana Canottaggio, Special Olympics Italia e le società che, in numero sempre crescente, stanno allargando le proprie categorie al mondo remiero ID tant’è che questi atleti parteciperanno nella categoria Para-Rowing LTA ID.

“Il percorso di affermazione degli Special Olympics e delle manifestazioni loro dedicate è tortuoso – ha confermato Giuseppe Abbagnale – tuttavia stiamo riuscendo a dare la doverosa considerazione alla crescita di un movimento basato sul valore dello sport come mezzo di integrazione sociale, che quest’anno sfocia nei due importantissimi appuntamenti in Ungheria e negli Stati Uniti. Da vostro grande sostenitore e da italiano – ha concluso Abbagnale rivolgendosi allo staff e agli atleti che andranno a gareggiare in Europa – tiferò per voi e mi auguro di vedervi tornare vincitori”. Al termine della consegna del materiale tecnico e dei discorsi di rito, foto di gruppo. Sorridenti e azzurri.

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL