News

Szeged: iniziato il conto alla rovescia per la trentunesima Coupe de  la Jeunesse

lunedì 27 Luglio 2015

Szeged: iniziato il conto alla rovescia per la trentunesima Coupe de  la Jeunesse

ROMA, 27 luglio 2015 – E’ iniziata la settimana di avvicinamento alla Coupe de la Jeunesse, che vedrà la sua trentunesima edizione ospitata quest’anno dal bacino remiero di Szeged, in Ungheria, paese che ospita per la prima volta la manifestazione continentale riservata agli atleti Under 18 non impegnati nella squadra varata per i Mondiali Junior. A Szeged, la terza città dell’Ungheria, distante poco meno di 200 chilometri dalla capitale magiara Budapest, non mancherà l’Italia, che da sempre lega i suoi colori all’evento nato nel 1985: fu proprio l’Italia ad ospitare la prima edizione della Coupe, a Candia. Il lago piemontese, sede quest’anno del Festival dei Giovani, tornò ad ospitare la Coupe de la Jeunesse in altre due occasioni, nel 1989 e nel 1998, mentre nel 2004 toccò a Ravenna e nel 2007 a Varese, quinta e ultima volta dell’evento nel Belpaese.

L’Italia sarà chiamata a difendere la vittoria della classifica generale della Coupe de la Jeunesse, ottenuta a suon di vittorie lo scorso anno, il trentesimo della manifestazione, nella cittadina francese di Libourne. Con 10 vittorie ottenute in trent’anni di Coupe, l’Italia è seconda solo alla Gran Bretagna, che guida la classifica delle plurivincitrici con 12 successi finali. Un duopolio, quello angloitaliano, che monopolizza la graduatoria finale della Jeunesse dal 2001, quando a Brive de la Gaillarde, in Francia, si impose la squadra padrona di casa.

Dall’edizione portoghese di Montemor-o-Velho, nel 2002, a Libourne 2014, tredici manifestazioni complessive, è stato solo Italia-Gran Bretagna, con sette successi azzurri e sei per i sudditi di Sua Maestà. La situazione, nel quadriennio in corso, è in parità: a Lucerna nel 2013 gli inglesi vinsero con 226 punti davanti proprio a Italia e ai padroni di casa, la Svizzera, fermi rispettivamente a 198 e 116 punti; a Libourne lo scorso anno, forte di ben nove ori, tre argenti e due bronzi, la selezione azzurra conquistò la Coupe de la Jeunesse con 212 punti, ben 41 più degli inglesi, secondi con 171, con l’Olanda terza a 162.

Il programma prevede regate in sette specialità maschili (singolo, doppio, due senza, quattro con, quattro senza, quattro di coppia e otto) e sei femminili (singolo, due senza, doppio, quattro senza, quattro di coppia e otto).

Nelle immagini: il bacino di Szeged; l’otto azzurro con la Coupe 2014 lo scorso anno a Libourne.

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL