News

Regionale a San Miniato: successi per 22 club. Seconda TRio 2016:  convocati 14 toscani

martedì 28 Aprile 2015

Regionale a San Miniato: successi per 22 club. Seconda TRio 2016:  convocati 14 toscani

PISA, 28 aprile 2015 – Domenica di grande canottaggio quella appena trascorsa a San Miniato, dove si è svolta la gara Regionale della Toscana, aperta anche alla partecipazione di società provenienti da altre regioni, che non si sono fatte attendere dal momento che erano presenti circoli remieri da Liguria, Lazio e persino, anche se con un solo atleta in equipaggio misto, dalla Campania (Posillipo).

Proprio due società liguri hanno fatto la parte del leone, facendo incetta di vittorie: ben undici quelle per il Rowing Club Genovese, una sola in meno per la Velocior di La Spezia. Dietro i due club remieri liguri la prima società toscana, l’Orbetello di Bruno Santi, che a livello regionale si conferma il circolo collezionista per eccellenza di medaglie d’oro.

Risultati confortanti, in vista dell’imminente Meeting Nazionale previsto per questo weekend a Piediluco, anche per Limite e VV.F. Tomei di Livorno, che ottengono sette successi a testa, e per la Firenze, che si ferma a sei medaglie d’oro. Completano il quadro delle società del Granducato in grado di iscrivere il proprio nome nel registro delle medaglie d’oro Arno Pisa, VV.F. Billi-Masi di Pisa e Cavallini Calcinaia con tre successi a testa, Pontedera con due vittorie, e infine Foce Cecina, Montescudaio, Licio Giacomelli di Pisa e San Miniato con un trionfo a testa.

Tornando alle società extra-Toscana, due vittorie per l’Argus di Santa Margherita Ligure, mentre vincono una gara a testa la Lega Navale Italiana di Savona, il Sanremo e il Civitavecchia.

Questo il tabellino finale per le singole società, ma ci sono state anche gare che si sono risolte in favore di equipaggi misti. E così la Limite di Renzo Borsini aggiunge altre quattro vittorie al bottino di giornata, l’Arno Pisa tre, San Miniato e Tomei due, Orbetello e Rowing Club Genovese una a testa. Le barche miste permettono di arrivare al successo anche ad altre quattro società: Paolo D’Aloja di Chiusi, Renzo Giunti di Massarosa, Speranza Prà di Genova e Posillipo.

Come già detto, la Regionale di San Miniato ha anticipato di una settimana il secondo Meeting Nazionale della stagione, che si svolgerà naturalmente in concomitanza con la seconda TRio 2016. In attesa di conoscere i numeri del Meeting, la direzione tecnica della Nazionale ha diramato le convocazioni per la TRio, confermando nel giro azzurro un bel manipolo di toscani.

Quattordici infatti saranno sul lago di Piediluco in rappresentanza anche del Granducato. Quattro fanno parte del Gruppo Olimpico, e sono il livornese Luca Agamennoni, il fiorentino Francesco Fossi e il samminiatese Matteo Stefanini, tutti Fiamme Gialle, per quanto riguarda il gruppo maschile, e Beatrice Arcangiolini della Firenze nel gruppo femminile.

Otto sono invece parte degli atleti di interesse nazionale, gruppo composto prevalentemente dagli Under 23: quattro maschi (Matteo Borsini della Limite e il trio della Firenze composto da Alberto Dini, Jacopo Mancini e Neri Muccini) e altrettante femmine (Sara Barderi del Pontedera e Silvia Terrazzi dell’Arno Pisa tra le Senior, Maria Giulia Parrinelli ed Eleonora Trivella della Billi-Masi tra le Pesi Leggeri). Infine sono due gli atleti individuati nel gruppo delle riserve, ovvero Dino Pari dell’Orbetello tra i Senior e il calcinaiolo Edoardo Margheri dell’Esperia tra i PL.


Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana – 

Nelle foto canottaggio.org una veduta del lago di Roffia a San Miniato e i quattro toscani convocati nel Gruppo Olimpico per la TRio 2016: Francesco Fossi, Luca Agamennoni, Matteo Stefanini, Beatrice Arcangiolini.

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL