News

D’Inverno sul Po”, 32 anni di grande canottaggio nel cuore di Torino”

venerdì 13 Febbraio 2015

D’Inverno sul Po”, 32 anni di grande canottaggio nel cuore di Torino”

ROMA, 13 febbraio 2015 – Per la 32esima volta è la Società Canottieri Esperia di Torino ad organizzare la Regata Internazionale “D’inverno sul Po”, la classica del fondo che riunisce oltre duemila atleti da tutta Europa e che si avvale della collaborazione delle società remiere torinesi e del Comitato Regionale Piemonte. Domani il prologo alle ore 9 con la manifestazione “Indoor Pararowing Competition”, mentre a mezzogiorno sarà il turno delle barche corte con al via i due di coppia, i due senza e i singoli delle categorie Ragazzi, Senior, Junior e Master; la seconda parte della giornata sarà dedicata, invece, ai giovanissimi atleti delle categorie Allievi e Cadetti che scenderanno in acqua in due di coppia e singolo per coprire il percorso di regata ridotto a 4000 metri. La partenza davanti alla piscina Lido. Domenica, invece, dalle ore 10 scendono in acqua, per la regata internazionale d’inverno sul Po, i quattro di coppia e gli otto delle categorie Allievi C, Cadetti, Ragazzi, Junior, Senior e Master e gareggeranno sul classico percorso di 6000 metri in favore di corrente con partenza dall’Isolotto di Moncalieri e arrivo previsto nella zona prospiciente la SC Esperia.

Una manifestazione che, dopo 32 anni, mantiene il fascino immutato degli inizi. Ma vediamo come è nata questa regata che calamita, ogni anno, sempre più vogatori: la prima edizione di “D’Inverno sul Po” risale al 1982 e vide la luce grazie a Gian Antonio Romanini, allora presidente della Società Canottieri Esperia-Torino che, in qualche modo, voleva portare una regata internazionale là dove erano nate la Federazione Nazionale e quella Internazionale. Si optò per una gara a cronometro poiché in quel periodo il nuovo regolamento della Federazione Italiana Canottaggio introduceva lo svolgimento delle competizioni solo su campi di regata a sei corsie e la morfologia del Po avrebbe escluso Torino dalle competizioni internazionali. Come molti canottieri torinesi, il presidente Romanini era solito allenarsi nel tratto di fiume compreso tra la Canottieri Esperia-Torino e Moncalieri; fu proprio durante uno di questi allenamenti che ebbe l’idea di organizzare una regata di fondo (pertanto esclusa dai parametri della FIC) che riportasse il canottaggio internazionale a Torino. L’inverno è la stagione più congeniale alla pratica del fondo, da qui il nome della regata “D’Inverno sul Po” che si svolge, da tradizione, durante la seconda fine settimana di febbraio.

  

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL