News

Lombardia d’oro alla Coupe e Corgeno si candida per il 2019

martedì 4 Agosto 2015

Lombardia d’oro alla Coupe e Corgeno si candida per il 2019

MILANO, 04 agosto 2015 – Week end di successo per i dodici azzurri lombardi in gara alla Coupe de la Jeunesse disputata a Szeged (Ungheria) il week end appena concluso. Gli atleti delle società bianco verdi sono delle macchine da guerra, conquistando sei ori, due argenti e un bronzo in un week end. La Coupe de la Jeunesse, ospitata per l’ultima volta in Italia nel 2007 a Varese, è una competizione continentale riservata alle categorie Junior. Regata doppia, prevede qualificazioni e finali sia sabato che domenica.

Doppio oro per il quattro con azzurro a stampo Monate giudato dal DT Renato Gaeta. L’equipaggio, condotto dal timoniere Federico Zorzan, con i compagni Luca Corazza e Nicholas Kohl, insieme a Michele Frasca (CUS Ferrara) e Matteo Sandrelli (CC Aniene) vince con margine entrambe le prove sentendo l’inno italiano due volte sul podio.

Un motoscafo in entrambe le giornate, con tre secondi di margine sul secondo e conquista dell’oro per il doppio maschile di Marcello Caldonazzo (SC Baldesio) ed Emanuele Giarri (SC Arno). Polonia seconda sabato, Gran Bretagna seconda domenica. Terzo il Belgio. Due gare tiratissime per il quattro di coppia maschile formato da Matteo Spreafico (SC Varese), Alessandro Ramoni (C Gavirate) con i genovesi Giacomo Costa, Michele Rebuffo (Rowing Club Genovese). Irlanda protagonista in tutte le finali, con l’Italia pronta a dare filo da torcere fino all’ultimo colpo. Bronzo alla Spagna.

Due finali con due profili completamente differenti per il quattro senza maschile a base comasca formato da Mattia Magnaghi e Matteo Della Valle (SC Moltrasio), Jacopo Migliaccio e Nicolò De Sangro (CC Aniene). Quinti in prima giornata, poi il cambio di marcia, la determinazione ha fatto il resto. Una partenza più esplosiva, con un passo picchiato ha portato il bronzo agli azzurrini. Prima Ungheria, seconda la Francia. Vola l’ammiragli azzurra, timonata da Riccardo Zoppini (SC Varese). Un doppio oro che lancia la potenziale squadra big del futuro con Alberto Tanghetti (Rowing Club Genovese), Matteo Varacca (GS Speranza Pra’), Edoardo Benini, Andrea Cattermol (VVF Tomei), Giuseppe Di Mare, Salvatore Monfrecola (CN Posillipo), Jacopo Bertone (C Gavirate), Gennaro Zenna (RYCC Savoia), tim. Riccardo Zoppini (SC Varese). Secondo il Belgio e terza la Gran Bretagna.

Isabella Mondini e Arianna Bini (C Gavirate) sono state invece le rappresentanti rosa, insieme a Sofia Tanghetti (Rowing Club Genovese), Silvia Crosio (Amici del Fiume). Seconde in finale B nella prima giornata, poi quarte ad un soffio dal bronzo la domenica. In Ungheria si è parlato anche di futuro, con l’Italia che potrebbe ritornare ad essere nazione ospitate della competizione grazie a Corgeno, pronta a candidarsi per questo grande evento internazionale.

 

Luca Broggini
Ufficio Stampa FIC Lombardia

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL