News

2° Meeting Nazionale: le dichiarazioni dei protagonisti ragazzi e junior

domenica 3 Maggio 2015

2° Meeting Nazionale: le dichiarazioni dei protagonisti ragazzi e junior

PIEDILUCO, 03 maggio 2015

Elena Merotto (Canottieri Sile), Doppio Ragazzi: “La gara è andata meglio di quello che potessimo pensare. Abbiamo anche migliorato il nostro risultato dal momento che nell’ultimo meeting eravamo arrivate seconde. Eravamo un po’ incerte in partenza ma poi siamo riuscite a tenere la gara come avevamo previsto e abbiamo concluso bene”.

Sara Monte (Pro Monopoli), Quattro senza Junior: “Siamo partite bene. Fino ai mille il gruppo è rimasto compatto, successivamente ci siamo staccate e abbiamo chiuso in maniera soddisfacente. Per essere una barca provata in due giorni non si poteva chiedere di più. Sono soddisfatta, oltre che per questa gara anche per il due senza di ieri. Questo meeting è andato bene”.

Luciano D’Agostino (CC Napoli), Quattro con Ragazzi: “Eravamo un po’ stanchi perchè avevamo appena disputato un’altra gara, ma questa gara è stata faticosa. Non abbiamo dominato da subito però siamo riusciti ad affermarci sul passo. Comunque siamo contenti di com’è andata”.

Jody Felli (SC Armida), Otto Junior: “Siamo partiti subito forte e siamo riusciti a staccare gli avversar e sul passo abbiamo allungato il vantaggio. Sugli ultimi 500 metri siamo andati via completamente. La barca l’abbiamo preparata in poco tempo, siamo usciti una sola volta, ieri, ma comunque è andata bene”.

Riccardo Jansen (Affari Esteri), Quattro di coppia Junior: “Sapevamo che gli avversari sarebbero partiti molto forte ma noi siamo riusciti a partire molto bene e a rimanere attaccati. Poi sul passo abbiamo martellato sempre di più fino a staccare i diretti inseguitori e abbiamo chiuso molto bene. Siamo soddisfatti”.

Fabrizio Rocco (Tevere Remo), Quattro senza Junior: “All’inizio ci siamo trovati affiancati all’equipaggio del Caprera, che era in seconda posizione. Da lì abbiamo deciso di attaccare e resistere il più possibile, fino in chiusura quando il Caprera ha provato a recuperarci ma noi siamo riusciti a tenere e a vincere”.

  

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL