News

Motoscafi a motore elettrico testati all’Armida

domenica 5 Ottobre 2014

Motoscafi a motore elettrico testati all’Armida

TORINO, 05 ottobre 2014 – Questa domenica sono state provate due imbarcazioni a motore elettrico alla Canottieri Armida, la prima spinta da un motore elettrico era alimentata da pannelli solari con motore di circa 4/5 cavalli, la seconda che potrebbe interessare il mondo del canottaggio è un motoscafo con motore anch’esso elettrico e alimentato da batterie. Sono state fatte delle prove con il motoscafo che seguiva un quattro di coppia è stava perfettamente dietro all’imbarcazione a remi. Il motoscafo è spinto da un motore di 22 cavalli ed è alimentato da una batteria con durata di circa 1 ora e mezza se viaggia alla stessa velocità del quattro di coppia. I costruttori ci hanno informato che la Federazione Slovena usa già questi motoscafi elettrici usando 4 batterie che cambia nel giro di pochi minuti. L’unico inconveniente …è il costo. Un motoscafo attrezzato può costare dai 14/16 mila euro. Le batterie sono il vero problema economico dato che costano l’una circa 4/5 mila euro. Pertanto se vogliamo che abbia un autonomia per le nostre regate bisogna avere almeno 4 batterie. In Slovenia infatti i motoscafi hanno in dotazione 4 batterie che montano in serie di due, quando sono scariche con un doppio caricatore per batteria e vengono ricaricate nel giro di 2 ore.
Certamente i motori tradizionali sono più convenienti, ma il futuro sarà nell’elettrico, anche perché nei laghi del Piemonte (Candia) la Regione ci obbligherà ad avere dal prossimo anno almeno un motoscafo elettrico.


Canottieri Armida

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL