News

La Canottieri Ravenna vince la Veterans Head of the River

martedì 1 Aprile 2014

La Canottieri Ravenna vince la Veterans Head of the River

RAVENNA, 01 aprile 2014 – London Winning. La Canottieri Ravenna conquista il Tamigi vincendo la Categoria Master B della Veterans Head of the River. Londra aveva chiamato, e alla Canottieri non è bastato rispondere presente: l’otto ravennate è sceso in acqua per sorprendere. E c’è riuscito grazie al capovoga Luca Lunghi, Fabrizio Borghesi, Paolo Platamone, Albert Pennesi, Andrea Fabbri, Roberto Bertoni, Ivan Malucelli, Thomas Cervellati e al timoniere Vittorio Emiliani.

La giornata primaverile di domenica ha reso, se possibile, ancora maggiore il fascino del Tamigi. Tutte le 215 imbarcazioni da otto sono scese in acqua nello stesso momento, per partecipare a quella che è una delle gare di canottaggio più famose al mondo. In ordine di categoria, dagli equipaggi più giovani ai più anziani, le barche sono partite una dopo l’altra dal ponte di Hammersmith. La folla di appassionati accorsa lungo le rive e sopra i ponti ha assistito a uno spettacolo mozzafiato fatto di sorpassi, accelerazioni, urla di timonieri e tanta competizione. L’equipaggio ravennate, partito col pettorale numero 16, dopo avere superato di slancio due equipaggi, ha concluso il percorso da Hammersmith Bridge a Chiswick Bridge in 14:47:55. Ben 28 secondi di vantaggio sui secondi e sui terzi classificati, i britannici dello York City e dell’Agecroft, che son transitati sul traguardo col tempo di 15:15:46 e di 15:16:24. Oltre agli equipaggi inglesi, l’otto della Canottieri ha affrontato anche imbarcazioni francesi, statunitensi, irlandesi, spagnole, svizzere, tedesche, spagnole., olandesi, danesi e norvegesi, oltre ad altri armi italiani.

L’altro equipaggio ravennate in gara, composto dal presidente della Canottieri Marco Trevisan, Alessandro Tambini, Vincenzo Bosi, Andrea Borghesi, Giovanni Bendandi, Roberto Manca, Alessandro Tambini, Marco Mura Alberti e Michele Pelligra, con al timone Freya Hoyle, ha chiuso col tempo di 16:45:99.

La marea che è salita potente lungo il Tamigi ha aiutato notevolmente gli equipaggi che sono partiti verso la fine, convincendo gli organizzatori a non premiare i vincitori generali in quanto la classifica generale sarebbe risultata falsata.

Dopo questo successo, la Canottieri si rimette in barca per i prossimi appuntamenti stagionali. La squadra agonistica sarà sabato 5 e domenica 6 aprile a Piediluco per il 1° Meeting Nazionale. E il bacino di casa della Standiana si prepara ad ospitare una regata interregionale il 27 Aprile. Per continuare con lo slancio di una trasferta vincente in terra inglese. Perché se Parigi val bene una messa, Londra val bene una regata.


Fabrizio Borghesi
Ufficio stampa Canottieri Ravenna

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL