News

In duecento al “Via le Mani” per dire NO alla violenza

sabato 22 Novembre 2014

In duecento al “Via le Mani” per dire NO alla violenza

ROMA, 22 novembre 2014 – È tutto pronto per la regata solidale di canottaggio “Via Le Mani” che si disputerà domani, con inizio alle ore 9, a Roma sulla distanza di 400 metri nel tratto di fiume Tevere prospiciente la sede del Circolo Canottieri Roma, zona dell’arrivo. Saranno circa 200 gli atleti che vi parteciperanno per sostenere il “NO” della Federazione Italiana Canottaggio alla violenza di genere in rappresentanza delle 11 Società iscritte: CC 3 Ponti, CC Aniene, CC Roma, CC Saturnia, CC Tirrenia Todaro, CC Armida, CC Lazio, SC Esperia, RCC Tevere Remo, CC Navalia, CC Tiber.

Gli atleti daranno vita a 22 equipaggi (11 maschili e 11 femminili) ai quali va aggiunta una selezione di dirigenti del mondo del canottaggio capitanata dal Presidente Giuseppe Abbagnale il quale, tornando in acqua per remare contro il femminicidio, sarà in barca, probabilmente, col Vice Presidente Marcello Scifoni, il tecnico della CC Roma Bruno Mascarenhas, il Consigliere Mario Italiano, il Presidente del Comitato Regionale Lazio FIC Michelangelo Crispi, il Consigliere del CC Roma Massimo Iaccarini. In gara anche la selezione dell’Associazione Italiana Attori formata da Sebastiano Somma, Jonis Bascir, Simone Montedoro, Loredana Cannata, Omar Sandrini, Massimiliano Buzzanca, Ninetto Davoli e Gaetano Amato. Il ricavato sarà interamente devoluto all’Associazione Telefono Rosa che, giornalmente, dà assistenza alla donne vittime di soprusi, mentre il programma prevede l’inizio delle eliminatorie alle ore 9 e la finale alle ore 13.50.

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL