News

E’ rosa l’oro della Sebino al Meeting di Piediluco

martedì 13 Maggio 2014

E’ rosa l’oro della Sebino al Meeting di Piediluco

LOVERE, 13 maggio 2014 – Con il secondo Meeting di Piediluco si sviluppano le aspettative maturate dalla Sebino nell’acceso confronto di livello nazionale, che ha visto in campo oltre 1400 atleti impegnati a rappresentare pressoché tutte le specialità e le categorie del canottaggio. Innanzitutto torna protagonista il 2 di coppia di Daniela Chiarelli e Silvia Agliardi, vice campionesse coi campionati nazionali 2013 e detentrici nello stesso anno anche di un bronzo nella categoria U23, coppia molto determinata e capace di tenersi sulla cresta dell’onda, che da questo Meeting ottiene l’oro in finale diretta proprio nei Pesi Leggeri Under 23. Ciò avviene nell’ambito di una gara disputata insieme ai PL A che nel suo insieme le vede seconde al traguardo.

In campo maschile sono due gli equipaggi biancoazzurri coinvolti nell’appuntamento: il 2- Senior A formato da Giuseppe Cerea e Aristide Bonomelli, che passa bene le qualifiche e chiude quinto in finale con arrivo in volata, e il 4 di coppia categoria ragazzi di Andrea Giuliani, Vladislav Yashkin, Michele Ghidini e Luca Cipolloni. Dopo la promettente rivelazione di un mese fa questo equipaggio ripete in scioltezza il passaggio dalle batterie alle semifinali, e chiude anch’esso al quinto posto in finale, producendo un risultato di sicuro miglioramento rispetto al precedente incontro nazionale.

Nell’ambito della nuova puntata della regata di Alta Qualificazione Trio 2016 proseguono le verifiche per il Campione Mondiale di cui la Sebino vanta i natali, Paolo Ghidini, che nella tre giorni viene impegnato su richiesta dei tecnici federali in diverse specialità e formazioni: le prove che lo coinvolgono vanno dal singolo al due di coppia, al quattro di coppia sia in categoria pesi leggeri che senior A. Ed è naturalmente nel 4 di coppia pesi leggeri – la barca più frequentata e fonte di successo – che si manifesta la migliore attitudine dell’atleta che in questa sfida si colloca in testa nella giornata di sabato. Molto interessante anche la seconda posizione raggiunta in singolo, mentre la gara in doppio vede un piazzamento di retroguardia, in quinta posizione. Ora si guarda con trepidazione alle decisioni della Direzione Tecnica per le prossime convocazioni in vista della formazione della squadra che rappresenterà gli azzurri agli europei di Belgrado.


Ufficio Stampa Canottieri Sebino
Federica Pasinetti


 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL