News

Canotttieri Sebino – Il Comitato Regionale Lombardo FIC premia  Ghidini e Cereda

lunedì 17 Febbraio 2014

Canotttieri Sebino – Il Comitato Regionale Lombardo FIC premia  Ghidini e Cereda

LOVERE, 17 febbraio 2014 – Giornata speciale mercoledì 19 febbraio per gli atleti che nel 2013 hanno dato lustro al Canottaggio lombardo:in occasione dell’Assemblea Regionale del Comitato Lombardo della Federazione Italiana Canottaggio il Presidente, Giorgio Bianchi, consegnerà infatti uno speciale riconoscimento a coloro che sono riusciti a tradurre l’impegno di tanti allenamenti in successi entusiasmanti per un’intera squadra e per tutta la comunità della voga riunita sotto l’insegna della Rosacamuna.

Fra gli atleti protagonisti della premiazione emerge sicuramente Paolo Ghidini, orgoglio della Canottieri Sebino di Lovere, che nella scorsa stagione ha portato per ben due volte i colori iridati dentro la sede della storica società bergamasca: nel mese di luglio arriva il titolo mondiale nel 4 di coppia U23 Pesi Leggeri – con il quale il giovane (classe 1992), dopo l’improvvisa convocazione in nazionale, mette brillantemente a frutto sulla scena internazionale dei Campionati Mondiali U23 di Linz la storia di un legame simbiotico con la squadra che lo ha allevato sin dai primi passi in barca. Circa un mese dopo il sogno si ripete per una sfida ancora più grande, i Mondiali Assoluti di Corea: qui Paolo bissa le performance con il 4 di coppia come componente di un nuovo team azzurro che, sotto la vigile guida dei tecnici nazionali, e sotto gli occhi del mondo conquista nuovamente il podio, questa volta al terzo gradino, per la categoria dei Pesi Leggeri.

Come avviene da qualche tempo, anche nell’occasione milanese Paolo avrà al fianco il nuovo compagno di squadra Andrea Cereda, conosciuto nel team nazionale che a Chungju ha condiviso con lui sforzi e apprensioni nella battaglia a colpi di remo contro Germania e Grecia. Andrea, di nascita milanese (Vaprio d’Adda 1988), cresciuto sul fiume con la Tritium di Trezzo d’Adda, dopo diversi anni di collaborazioni con società di prestigio dell’area laziale (Canottieri Lazio, Marina Militare Sabaudia) che hanno tracciato il suo articolato percorso di successi agonistici (l’oro ai Mondiali U23 del 2009 seguito dal quarto posto del 2010, sempre in 4 di coppia) è tornato da qualche mese alle acque lombarde scegliendo in particolare il Lago d’Iseo e la Canottieri Sebino quale nuova casa d’adozione per proseguire nella sua carriera sportiva.
Nel nuovo sodalizio atletico dei due giovani, ormai abituati ad allenarsi insieme, si sintetizza la fiducia in un nuovo brillante anno per il canottaggio lombardo.
 

Ufficio Stampa
Canottieri Sebino
(Federica Pasinetti)

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL