News

A Candia, Moltrasio bianco, nera e verde Lombardia

lunedì 22 Settembre 2014

A Candia, Moltrasio bianco, nera e verde Lombardia

MOLTRASIO, 22 settembre 2014 – Giochi di colori, come le magliette tricolori e complementari pensate dalla Canottieri Candia per l’evento, come i body vestiti e svestiti dai ragazzi moltrasini che rappresentavano ora la loro società ora la loro regione. Tre manifestazioni in una al lago di Candia per la solita abbuffata di canottaggio, verso il tramonto della stagione.

Ai Campionati italiani di società, Moltrasio decide di non aggiungere titoli ai cinque già collezionati tra Varese e Sabaudia nel 2014, ma di divertirsi sulla barca più lunga: due otto, misti per categorie (non ovviamente per genere), privi dei privilegiati azzurri di quest’estate, chi più chi meno allegramente in fondo allo schieramento. L’ammiraglia di Desirèe e Claudia Bernasconi, Maria Caruana, Roberta e Marta Saldarini, Beatrice Pigozzo, Aurora Fontana, Marta Barelli ed Emanuela Tabacco (da allenatrice, tornata per l’occasione ai remi) è arrivata quinta, mentre quella maschile di Mattia Magnaghi, Miles Agyemang, Andrea Barelli, Alessio Bianchi, il ritrovato Simone Fazzini, Patrick Rocek, Matteo Della Valle e Matteo Tettamanti (altro allenatore di nuovo in gioco), Martino Braglia timoniere, sesta. Un po’ per scelta, un po’ per ruggine, entrambe restano lontane dalla lotta per le medaglie che però sono state raccolte dalla Moltrasio lombarda.

Il Trofeo delle Regioni conquistato dal Comitato Lombardia ha beneficiato infatti anche dei punti dei nostri ragazzi. Oro per Martino Braglia, inaspettatamente chiamato sull’otto cadetti: così minuto ma così pieno di ricordi in un weekend che l’ha portato anche al timone dell’otto societario e all’argento nel singolo di categoria. Oro anche alla coppia invincibile formata da sua sorella Ludovica e da Elisa Mondelli, vulcanica come sempre fuori e dentro la barca. Il loro due senza vola verso il traguardo, forse anche merito dei nuovi occhiali giallo fluo comprati insieme per essere equipaggio unito e temibile. Oro all’otto ragazzi con a bordo Matteo Della Valle e Andrea Barelli, forti sul Piemonte, vendicatori in qualche modo della bruciante sconfitta delle ragazze del quattro di coppia. Desirèe Bernasconi, Marta Barelli e Aurora Fontana infatti, con Gaia Ortelli della Lario, poco prima avevano ceduto il passo alle padrone di casa, non certo per demerito loro. È comunque argento regionale.

Ma Candia è stata anche lezione di vita e sport con i Campionati Italiani Pararowing e scuola di gioventù con il Meeting Nazionale Allievi e Cadetti, in cui Moltrasio aveva la sua classe. Oro alle tre signorine del remo, Nadine Agyemang in singolo, Sofia Ferretti e Giulia Clerici in doppio; argento al già ricordato Martino; bronzo per Michelino Piffaretti e per i quattro moschettieri Diego Corradi, Samuele Uleri, Camillo Corti ed Enrico Toschi; quinto posto per Benedict Fritze, alla prova (certamente superata) nella dura vita del singolista.
Potevano mancare i master, anzi le master? Assolutamento no. Annalisa Acquistapace e Alessandra Sciotto prima si prendono l’oro nel doppio e poi fanno defaticamento con l’argento nel quattro, insieme a Noelle Cazzaniga e Beatrice Piffaretti.

Pur in un periodo di transizione tra fatiche estive e ripresa autunnale, con allenamenti meno serrati, Moltrasio ha risposto presente all’ultima vera chiamata di società di quest’anno. Il bianco e il nero non smetteranno di colorare laghi, fiumi e mari (settimana prossima a Trieste) del canottaggio italiano.

Francesca Caminada
Addetta stampa Canottieri Moltrasio
 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL