News

Una squadra di giovani volontari poliglotti per i Mondiali Masters  di Canottaggio 2013

venerdì 23 Agosto 2013

Una squadra di giovani volontari poliglotti per i Mondiali Masters  di Canottaggio 2013

VARESE, 23 agosto 2013 – E’ stata presentata ieri sera la squadra di giovani volontari che supporterà il Comitato Organizzatore nella gestione dei Mondiali Masters di Canottaggio di Varese già da martedì 3 settembre, giorno di apertura del campo gara per i primi allenamenti ufficiali.

Sono 380 gli studenti, tra i 17 e i 19 anni, provenienti da 24 istituti superiori della provincia di Varese che hanno aderito con entusiasmo a questo importante progetto. 123 sono, invece, i volontari “adulti” – soci e atleti della Canottieri Varese, Canottieri Luino e Canottieri Gavirate – che coordineranno i ragazzi. I volontari saranno presenti in diversi punti strategici del territorio come l’aeroporto di Malpensa, il campo gara della Schiranna e il centro città, per aiutare e dare informazioni ad atleti, turisti e semplici curiosi. A Varese sono, infatti, attese oltre 7.500 persone provenienti da 40 nazioni diverse.

Il requisito per diventare volontario della World Rowing Masters Regatta 2013 è l’ottima conoscenza della lingua inglese ma ci sono ragazzi che parlano anche cinese, russo, arabo, greco, finlandese, danese, olandese, portoghese, rumeno, ungherese, ucraino, francese, spagnolo e tedesco.

La selezione è iniziata lo scorso mese di aprile e da maggio hanno preso il via i training di formazione per un totale di 30 ore. I corsi hanno riguardato informazioni generali sul territorio, formazione tecnica, sicurezza, e lezioni di conversazione in inglese avanzato.

I ragazzi sono stati suddivisi in 22 team operativi, ogni squadra con una specifica mansione: dall’accoglienza sul campo di gara alla supervisione del parco Zanzi, dal supporto tecnico per giudici e cronometristi alle informazioni di carattere turistico e culturale fino alla gestione delle zone di ristoro grazie alla collaborazione con l’Istituto Professionale Alberghiero De Filippi. I 20 studenti della Scuola Europea presidieranno, invece, l’info point dell’Agenzia del Turismo di Varese sul campo di gara. A supervisionare ognuna delle 22 squadre ci saranno 80 “team leader” scelti tra i volontari “adulti”.

I ragazzi saranno facilmente riconoscibili grazie alle divise bianco-rosse disegnate ad hoc dallo stilista varesino Massimo Crivelli e prodotte da aziende del territorio. Il kit del volontario è composto, per quanto riguarda l’abbigliamento, da bermuda, t-shirt, calzini e occhiali NAU!. I ragazzi avranno anche un badge identificativo nel quale saranno riportate le lingue straniere parlate e dei ticket per gli autobus del Consorzio Trasposti Pubblici dell’Insubria (CTPI) e per i treni di TRENORD. Le due realtà hanno, infatti, dato l’opportunità ai volontari di viaggiare gratis sui propri mezzi durante il periodo della manifestazione.

«Il numero e l’entusiasmo dei nostri ragazzi volontari è uno dei motivi che stanno alla base del record di atleti che gareggeranno a settembre sulle acque del nostro lago. – ha dichiarato Dario Galli, Presidente del Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio Varese 11-15 Gli Europei dell’anno scorso hanno “aperto” la strada e ora tutti sanno che Varese ama il canottaggio, garantisce organizzazione, professionalità e tutto ciò che serve per questi eventi internazionali. Oltre a offrire molte valide alternative al pubblico che segue questi appuntamenti, ma anche agli atleti stessi quando non gareggiano. Con il “grande trittico”, che si aperto con gli Europei, prosegue quest’anno con i Master e si chiude nel 2014 con i Mondiali Under 23, il nostro lago, la nostra città e la nostra provincia consoliderà il ruolo leader nel panorama remiero mondiale.»

«I volontari con il loro impegno e passione, contribuiscono in modo fondamentale alla perfetta riuscita di questo importante evento internazionale. È anche grazie a loro che il nome di Varese sta diventando sempre più importante nel panorama sportivo internazionale – ha detto Luigi Manzo, Responsabile volontari per il Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio Un ringraziamento particolare va però alle scuole della nostra provincia che ci hanno supportato in maniera esemplare.»

«La squadra di volontari è il fiore all’occhiello del Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio – afferma Paola Della Chiesa, Direttore dell’Agenzia del Turismo di Varese e Responsabile Marketing Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio Rappresenta un esempio di collaborazione con le scuole che è stato notato anche da Regione Lombardia come pratica virtuosa e sarà preso a modello per l’Expo 2015 di Milano che vedrà così i nostri volontari e il nostro territorio impegnati in un evento di tale caratura mondiale.»

Il Comunicato del Comitato Organizzatore
 
  

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL