News

La Nazionale italiana apre l’Europeo in maniera positiva

venerdì 31 Maggio 2013

La Nazionale italiana apre l’Europeo in maniera positiva

SIVIGLIA, 31 maggio 2013 – Giornata positiva per l’Italia che oggi, a Siviglia (Spagna), ha gareggiato con 17 equipaggi all’Europeo 2013. Un appuntamento Continentale che arriva a soli otto mesi dallo svolgimento dell’Europeo 2012 di Varese e dopo quattro mesi di lavoro della direzione tecnica che fa capo al DT di Giuseppe la Mura.

Una prima giornata vissuta in maniera positiva piazzando in finale 3 barche e sette in semifinale, mentre altre sette, per proseguire il cammino verso la finale di domenica, dovranno superare i recuperi di domani. A guadagnare l’accesso alla finale del 2 giugno il quattro di coppia senior donne, di Laura Schiavone-CC Irno, Giada Colombo-SC Tritium, Sara Magnaghi-SC Moltrasio, Gaia Palma-Sisport Fiat, che si è piazzato secondo dietro all’Olanda dopo aver inseguito la Polonia, per metà gara, e condotto la gara per un tratto di percorso. Finale anche per il due senza pielle uomini, di Guido Gravina-RCC Cerea, Giorgio Tuccinardi-Forestale, che ha vinto agevolmente la propria batteria mantenendo la corsa verso il traguardo e tenendo a distanza di sicurezza la Germania, seconda, e il Portogallo, terzo. Finale anche per l’otto femminile (Benedetta Bellio-SS Murcarolo, Giorgia Bergamasco-Cus Bari, Federica Menegatti-SC Padova, Veronica Paccagnella, Selene Gigliobianco-SC Elpis, Erika Faggin-Canottieri Gavirate, Irene Vannucci-VVF Tomei, Sabrina Noseda-SC Lario, Camilla Contini-timoniere-Canottieri Gavirate) che oggi ha gareggiato solo per l’assegnazione delle acque ed è arrivato quinto.

In semifinale, invece, sette barche azzurre: il singolo pesi leggeri (Simone Molteni-Cus Pavia) che, con una buona partenza si è attestato subito in terza posizione all’inseguimento di Germania e Portogallo ed ha superato il turno; il singolo senior (Francesco Cardaioli-SC Padova) che, dopo essere arrivato terzo in batteria, ha vinto il recupero e supera il secondo ostacolo che lo separa dalla finale; il singolo senior donne, di Alessandra Patelli-SC Sile, quarto in batteria e terzo nei recuperi: l’azzurra ha portato a termine una regata generosa poiché, dopo essere stata per tre quarti in seconda posizione, ha ceduto solo nella parte finale, reagendo però subito e terminando la corsa in terza posizione valida per proseguire l’avventura europea.

Passa il turno pure il doppio pesi leggeri maschile, con Andrea Micheletti (Canottieri Gavirate) e Pietro Ruta (Marina Militare) che vincono la propria eliminatoria transitando al primo intertempo in testa dopo una punta a punta al via con l’Austria, tenendo poi alto il ritmo e passando ai 1000 metri nettamente primi con un buon margine mantenuto fino al traguardo, e quello pesi leggeri femminile di Laura Milani e Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle) che nella loro eliminatoria volano e, da campionesse d’Europa, impongono l’andatura nonostante Olanda e Bielorussia tentino in tutti i modi di rendergli difficile la gara. Terze nella prima frazione, passano al comando a metà gara e mantengono la testa sin sul traguardo. Erano le favorite e si sono confermate tali lottando fino alla fine per distaccare il più possibile le avversarie.

Semifinale, infine, anche per il quattro di coppia, di Luca Rambaldi (SC Padova), Simone Venier, Matteo Stefanini, Simone Raineri (Fiamme Gialle), che è riuscito a conservare la terza posizione utile per il passaggio del turno in sicurezza senza forzare più di tanto l’andatura; e per il doppio senior uomini del vice campione olimpico Romano Battisti che, dall’inizio dell’anno, rema insieme al compagno di squadra Francesco Fossi (entrambi Fiamme Gialle), che hanno vinto la agevolmente la terza eliminatoria rimanendo sempre in testa. Ad ogni passaggio la barca azzurra ha meso sempre più luce tra sé e gli inseguitori.

Ai recuperi di domani altri sette equipaggi che, per proseguire il percorso verso la finale, dovranno dare fondo a tutte le energie disponibili. Saranno in acqua, con inizio alle 9, il due senza senior (Marco Di Costanzo-Fiamme Oro, Matteo Castaldo-RYCC Savoia), il quattro senza senior (Giuseppe Vicino, Sergio Canciani, Mario Paonessa-Fiamme Gialle, Vincenzo Capelli-CC Aniene), il quattro senza pesi leggeri di Livio La Padula, Armando Dell’Aquila-Fiamme Oro, Elia Luini-CC Aniene, Martino Goretti-Fiamme Oro, il due senza senior di Beatrice Arcangiolini (SC Firenze) e Gaia Marzari (SC Lario), il doppio senior donne (Giulia Pollini-CC Cernobbio, Eleonora Trivella-VVF Billi), il singolo pesi leggeri donne di Enrica Marasca (Marina Militare) e l’ammiraglia azzurra formata da Leopoldo Sansone (CRV Italia), Vincenzo Abbagnale (CN Stabia), Emanuele Liuzzi (Fiamme Oro), Fabio Infimo (RYCC Savoia), Luca Parlato (Marina Militare), Andrea Tranquilli (Fiamme Gialle), Andrea Caianiello, Rosario Agrillo (Fiamme Oro) e Gianluca Barattolo al timone (Marina Militare).

Nelle immagini (© Canottaggio.org – ph mimmo perna): il doppio PL Gravina-Tuccinardi; il doppio Fossi-Battisti; Francesco Cardaioli; il doppio PL donne Sancassani-Milani; il quattro di coppia; l’otto.

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL