News

Gli atleti laziali protagonisti agli Europei di Siviglia

lunedì 3 Giugno 2013

Gli atleti laziali protagonisti agli Europei di Siviglia

ROMA, 04 giugno 2013 – A Siviglia la Nazionale azzurra chiude questo Campionato Europeo con 2 ori, 1 argento e 2 bronzi, piazzandosi al secondo posto nel medagliere dietro alla Germania. Ad un occhio attento non può essere sfuggito l’alto numero di atleti provenienti dalle società laziali. Sono infatti ben 5 le imbarcazioni che hanno partecipato alle regate formate solamente da atleti che si allenano tra Sabaudia e Roma (tra cui 2 imbarcazioni societarie). Scendendo nel dettaglio:

Magistrali le gare de due doppi targati Fiamme Gialle. Romano Battisti e Francesco Fossi, con una partenza in sordina e una grande rimonta partita dopo i mille metri centrali, costringono alla resa la Lituania (seconda a 62 centesimi) e la Norvegia (terza a 1.92 secondi). Laura Milani e Elisabetta Sancassani si riconfermano campionesse europee, dopo la vittoria dell’anno scorso, con una vittoria voluta e ricercata, che le ha portate a tagliare il traguardo con 4.72 secondi di vantaggio sulla Germania e ben 9.18 secondi sulla Polonia. Non da meno è stata la prestazione del “due senza” maschile pesi leggeri, con a bordo il forestale Giorgio Tuccinardi, insieme a Guido Gravina del RCC Cerea. Solo la Svizzera è riuscita a mettergli la pallina davanti per poco di più di un secondo, facendoli salire sul secondo gradino del podio, davanti alla Spagna. Altra medaglia dal sapore pontino è il bronzo del “quattro di coppia” senior maschile, dove i veterani Simone Raineri, Matteo Stefanini e Simone Venier (Fiamme Gialle) insieme al giovane Matteo Rambaldi (classe 1994 del Padova) sono arrivati a soli 8 millesimi dalla medaglia d’argento. Hanno sfiorato invece la medaglia i ragazzi del “quattro senza” pesi leggeri, equipaggio interamente nostrano, con Martino Goretti, Armando Dell’Aquila, Livio La Padula (Fiamme Oro) ed Elia Luini (CC Aniene), che fanno di tutto fino in fondo ma si fermano a poco più di un secondo dal podio. Altri 2 quarti posti arrivano dal “doppio” pesi leggeri maschile e dal “due senza” senior maschile, dove troviamo rispettivamente Pietro Ruta (Marina Militare) con Andrea Micheletti (Canottieri Gavirate) a due secondi dalla medaglia di bronzo (Svizzera), e Marco di Costanzo (Fiamme Oro) con Matteo Castaldo (RYCC Savoia) a tre secondi dal bronzo. Quinto posto per Enrica Marasca (Marina Militare) nel singolo pl femminile e sesto posto per un’altra imbarcazione tutta laziale, il 4 senza senior maschile, con Giuseppe Vicino, Sergio Canciani, Mario Paonessa (Fiamme Gialle) e Vincenzo Capelli (CC Aniene).

 

Nikolas Tenaglia
www.ficlazio.it

 

 

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL