News

Dall’altra parte della barricata: Gianbattista Della Porta

sabato 7 Settembre 2013

Dall’altra parte della barricata: Gianbattista Della Porta

VARESE, 07 settembre 2013 – Master vuol dire anche ritrovarsi dall’altra parte della barricata. E’ il caso di Gianbattista Della Porta, apprezzato e conosciuto tecnico del Cernobbio che oggi alla World Masters Regatta ha gareggiato nel due senza categoria E con Osvaldo Morganti, azzurro ai Mondiali di Lucerna del 1974 e grande atleta del passato della Moto Guzzi.

Gianbattista cosa ci fai dall’altra parte della barricata?
“Questa gara è un successo personale pazzesco, nonostante siamo arrivati ultimi. Dieci anni fa feci un incidente incredibile, se penso che allora ero in sedia a rotelle e oggi sono di nuovo qui a gareggiare… Siamo arrivati ultimi sì, ma è stato molto divertente tornare in barca”.

Ti sei allenato molto per questa gara?
“Più che altro mi sono allenato per tornare in forma, ho perso 18 chili grazie al ritorno alla fatica!”.

Che ne pensi di questa World Masters Regatta della Schiranna?
“E’ una manifestazione divertente, tutto bello e molto ben organizzato, c’è tanto spazio… Davvero bello”.

Gianbattista non è che dopo questo ritorno in barca, ci hai ripreso gusto?
“Guarda, questa era una sfida con me stesso più che altro, e sono contento di averla vinta. Di certo continuerò ad allenarmi per il puro piacere di stare in barca, ma è anche vero che dopo questa gara confesso di aver riprovato certe emozioni, quindi chissà”.

Saluto Gianbattista e Osvaldo, ciao ragazzi… “Grazie per il ragazzi” rispondono divertiti… Beh, uno è del 1958, l’altro del ’54, se pensiamo che in gara c’è chi è del ’19, “ragazzi” va più che bene.

Niccolò Bagnoli

Nella foto, da sinistra, Gianbattista Della Porta e Osvaldo Morganti
 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL