News

Tris Firenze” anche ai Campionati Italiani del Mare”

lunedì 15 Ottobre 2012

Tris Firenze” anche ai Campionati Italiani del Mare”

FIRENZE, 15 ottobre 2012 – Il diadema della stagione 2012 della Società Canottieri “Firenze” aveva già abbastanza brillanti, e poteva benissimo accontentare così qualsiasi club italiano, forte di una serie di successi impressionanti in campo nazionale e internazionale.
 
La stagione termina però con l’ultimo campionato italiano, in questo caso quello in Tipo Regolamentare, sulle tradizionali yole da mare, a Sabaudia, e la Canottieri ha rispettato il lunghissimo calendario remiero presentandosi sul posto con la solita fame di vittorie.
 
Fame che costringe la “Firenze” ad allargare le maglie di quel diadema, perché anche nell’ultima rassegna tricolore della stagione i successi non sono mancati: come ai Campionati Italiani Ragazzi, Junior e Under 23, anche nei cosiddetti Campionati del Mare i ragazzi di Luigi De Lucia hanno fatto tripletta.
 
Il primo trionfo del quale parlare, doverosamente, è quello dell’otto yole Senior. Tralasciando il fatto che lo scudetto conquistato a spese dei triestini del Saturnia per oltre due secondi e dei torinesi del Sisport FIAT per dieci conferma  la “Firenze” nell’albo d’oro dopo la vittoria del 2011, è impressionante come quello di Sabaudia sia il quinto titolo sull’ammiraglia conquistato nel 2012 dalla Canottieri “Firenze”.
 
Prima infatti erano arrivati in ordine cronologico i titoli italiani Ragazzi, Under 23, Junior e il successo in Coppa Italia, lasciando di fatto la “Firenze” assente solo nella categoria Assoluta. Una prova d’eccellenza e costanza straordinaria quella del club fiorentino, che grazie alla cavalcata trionfale di Andrea Marcaccini, Bernardo Nannini, Jacopo Mancini, Edoardo Gattai, Guido Giordano, Lorenzo Pietra Caprina, Niccolò Del Bravo, Stefano Oppo e del timoniere Giovanni Morescalchi, consegna alla storia il dominio in una delle specialità più belle e ambite.
 
Prima del sigillo dell’otto però altre due perle avevano già reso luminosa la giornata della Canottieri “Firenze”. In apertura era arrivato già il successo nel quattro yole Senior femminile di Beatrice Arcangiolini, Lucrezia Fossi, Sofia Ferrara, Elisa Muccini con timoniera Ludovica Pietra Caprina, un dominio impressionante su CUS Bari (dieci secondi) e Pro Monopoli (oltre quindici) che certifica l’imbattibilità delle quattro giovani fiorentine (tre classe 1994 e una 1995, Fossi), già campionesse d’Italia nel 2012 nel quattro senza Junior femminile e nel quattro di coppia Under 23 femminile.
 
Due gare dopo era stato il turno dell’oro nella GIG a quattro Ragazzi di Neri Muccini, Leonardo Pietra Caprina, Lapo Corenich, Matteo Pola e timoniere Niccolò Mancusi. Anche qui si parla di un successo che non sorprende, bensì conferma il talento di questi giovanissimi già campioni d’Italia in due senza, quattro con e otto Ragazzi, e due volte oro in quattro con alla Coupe de la Jeunesse, che si mettono al collo il quarto titolo italiano Ragazzi dell’anno dopo una gara combattutissima con la Timavo di Monfalcone e i partenopei del Posillipo.
 
In mezzo tra queste due perle e la consacrazione dell’otto, c’è stato poi il tempi di alcuni piazzamenti, come la doppietta argento e bronzo nel doppio canoe Junior femminile di Lucrezia Fossi ed Elisa Muccini  e di Beatrice Arcangiolini e Sofia Ferrara, rispettivamente seconde e terze alle spalle del Corgeno. Un risultato macchiato da un problema all’imbarcazione di Beatrice e Sofia, che se tutto fosse filato liscio avrebbero potuto salire anche sul gradino più alto del podio.
 
E’ d’argento, e per un soffio, il quattro yole Junior di Mancini, Pietra Caprina, Giordano, Oppo e timoniere Morescalchi, che si inchina ai padroni di casa delle Fiamme Gialle per appena 65 centesimi di secondo, lasciando a poco meno di cinque secondi il Corgeno di bronzo.
 
Ad impreziosire ulteriormente l’ennesima giornata trionfale di questo stratosferico 2012 remiero per la Canottieri “Firenze”, il sabato erano arrivate anche diverse medaglie dai Master nel Meeting Nazionale a loro riservato.
 
Nell’occasione i vecchi leoni biancorossi hanno portato a casa tre ori (doppio canoe categoria C con Jacopo Grassi e Giancarlo Tarchi, doppio canoe cat. F con Mauro Sventer e Alessandro Amorini, quattro yole cat. C con Filippo Cozzi, Leonardo Magnatta, Leonardo Guarducci, Simone Santi, tim. Giovanni Morescalchi) e un argento (quattro yole cat. E con Alberto Menini, Fabio Biagini, Giorgio Bani, Saverio Iotti, tim. Carla Ragionieri).
 
Si chiude così la stagione remiera 2011/2012 della Canottieri “Firenze”. I numeri relativi ai Campionati Italiani sono impressionanti: sono diciassette in totale, ripartiti tra uno Indoor Adaptive, due Adaptive, due Master, tre Ragazzi, tre Junior, tre Under 23 e tre in Tipo Regolamentare. Per non parlare di tutto il resto, fatto di titoli e medaglie ai Mondiali, titoli e medaglie agli Europei, partecipazioni olimpiche e paralimpiche… Lo scorso anno la Società Canottieri “Firenze” festeggiò per i suoi 125 anni di storia. Quest’anno può festeggiare per averli ulteriormente onorati e aver posto basi che tra altri 125 anni, saranno storia vera.
 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” –

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL