News

Luca Varesano è ancora campione italiano per la Can. Lario

lunedì 30 Gennaio 2012

Luca Varesano è ancora campione italiano per la Can. Lario

COMO, 30 gennaio 2012 – Il primo “scudetto” di Luca Varesano era stato accolto lo scorso anno con grandissima gioia all’Istituto Villa Santa Maria di Tavernerio e alla Canottieri Lario e confermarsi non è mai semplice, ma l’atleta azzurro, 19enne da 1 settimana ormai ci ha abituato a questi exploit. Così, partito con i favori dei pronostici il giovane atleta disabile, seguito da sempre dal terapista e allenatore Fausto Panizza è tornato dai Campionati Italiani Indoor di Livorno con un nuovo titolo. Varesano, che gareggia nella categoria Adaptive Lta id (atleti con disabilità intellettive, ma in grado di utilizzare gambe, braccia e tronco) ha avuto ragione sull’avversario di sempre Carlo Del Verme della Gavirate per quasi 13 secondi.

Terza posizione per Armando Altobelli di Sabaudia. Bene anche gli altri adaptive della spedizione della Canottieri Lario, con Francesco Pianese quinto e Kristian Kumbo 13°.

Note positive pure dal settore femminile, con il quinto posto della giovanissima Desiree Bassi (ha solo 12 anni) tutti di Villa Santa Maria, l’istituto di Tavernerio presieduto da Gaetana Mariani. Due atleti della Lario seguiti dal tecnico Jaroslav Rocek si sono battuti con onore anche nella categoria per disabilità fisiche. Si tratta del capitano della squadra adaptive, Christian Beretta, che ha chiuso al 9° posto e l’esordiente Antonio Clemente, decimo. Entrambi hanno dovuto fare i conti con atleti molto più giovani, ma i loro tempi fanno ben sperare per la stagione outdoor, quando in particolare l’esperienza di Beretta in barca potrà essere l’arma vincente per il nuovo equipaggio di viale Puecher. Un infortunio alla spalla ha bloccato invece Giovanni Tentori, argento lo scorso anno nella categoria As, ossia per atleti disabili fisici che possono utilizzare la sola forza delle braccia.

Soddisfatto il terapista e tecnico Fausto Panizza, che dopo un incontro con il suo concittadino, l’ortopedico mandellese e olimpionico del rempo Piero Poli, ebbe l’intuizione di provare il canottaggio per i suoi ragazzi di Villa Santa Maria. “Siamo molto contenti dei risultati che ci ripagano di molti sforzi – commenta Panizza – Luca è stato grande, ma tutti hanno dato il massimo. Il risultato di Desireè è sorprendente se si pensa che ha solo dodici anni”. Grande gioia anche per il presidente della Lario, Enzo Molteni e per il suo vice Maurizio Ballabio. “Queste sono medaglie che hanno un significato sportivo ma soprattutto sociale – spiega Molteni – il canottaggio e lo sport sono diventati fondamentali per questi ragazzi, speriamo di poter allargare ulteriormente la base degli adaptive grazie ai successi di un campione come Luca Varesano”.


Nelle foto Luca Varesano in gara con Fausto Panizza e durante la premiazione (Massimo Marconcini © – canottaggio.org)
 

Paolo Annoni – Ufficio Stampa Canottieri Lario G.Sinigaglia

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL