News

La Canottieri Firenze” brilla ai Tricolori Indoor di Livorno:  un titolo e tante medaglie”

martedì 31 Gennaio 2012

La Canottieri Firenze” brilla ai Tricolori Indoor di Livorno:  un titolo e tante medaglie”

FIRENZE 31 gennaio 2012 – Torna a casa con un discreto bottino la Società Canottieri “Firenze” dai Campionati Italiani di Indoor Rowing, tricolori assegnati sui remoergometri sui quali vengono effettuati i test (finali sulla distanza olimpica dei 2000 metri), tenutisi domenica 29 gennaio a Livorno, nella palestra dell’Accademia Navale.

La bacheca del Campionato Italiano parla di un titolo, due argenti e un bronzo. L’oro lo conquista nella categoria Adaptive AS (voga solo braccia) Fabrizio Caselli, che sotto gli occhi del Commissario Tecnico del settore, Paola Grizzetti, strappa il titolo al diretto avversario del Ravenna per ben 23”. Un’iniezione di fiducia personale molto importante questa per Fabrizio, che dopo il quindicesimo posto ai Mondiali Assoluti Adaptive del 2011 a Bled, in Slovenia, punta a qualificare il singolo per i Giochi Paralimpici di Londra, impresa titanica pensando che restano solo due posti liberi. Non solo: Caselli è reduce da una brutta tendinite ad un avambraccio che lo ha afflitto per alcune settimane, e questo successo, giunto in scioltezza e primo tricolore della stagione anche per il circolo biancorosso, può significare che il peggio è ormai alle spalle.

Un argento e il bronzo arrivano da una delle gare più tirate della manifestazione, quella Junior, divisa in tre manche per l’alto numero dei partecipanti. I due rappresentanti della “Firenze” più quotati, Jacopo Mancini, neoarrivato dalla Canottieri San Miniato, e Pietro Zileri fanno sognare: nella prima serie Jacopo vince, ma dal trono viene scalzato proprio dal compagno Pietro, che primeggia nella sua manche, la seconda; nella terza però arriva la doccia fredda, con Luca Rambaldi del Ravenna che vince la propria serie ed il titolo, con meno di 3” su Zileri e 4” su Mancini. Il non aver conquistato il tricolore tuttavia per Pietro e Jacopo non è certo una bocciatura, contando il fatto che entrambi hanno fatto registrare il proprio record personale e che nello specifico Mancini, al contrario del vincitore e del compagno in biancorosso, è appena al primo anno della categoria Junior.

L’ultima medaglia della kermesse tricolore per la Canottieri, il secondo argento di giornata, arriva ancora una volta dagli Adaptive: Pier Alberto Buccoliero è secondo nella gara riservata alla categoria TA (voga solo braccia e schiena) dietro il portacolori dell’Aniene di Roma.

Altri buoni piazzamenti per il circolo del Ponte Vecchio a Livorno arrivano sempre dalla gara Junior, con il sesto posto con tanto di record personale di Lorenzo Pietra Caprina, e dalle ragazze: Gioia Sacco è quarta nella gara Senior, mentre Lucrezia Fossi fa registrare un ottimo settimo posto nella gara Junior.

Al Campionato Italiano era abbinato anche il Meeting Nazionale Allievi & Cadetti ed il Criterium Tricolore Master, ed in entrambi i casi non sono mancate le medaglie per la “Firenze”. Chiara Arcangiolini conquista l’oro nella gara Allievi C femminile, abbassando addirittura di quasi 5” il record nazionale della manifestazione, che resisteva dal 2004.

Grande successo anche per i Master: Fabio Biagini vince nella categoria Master E, Alberto Menini in quella Master F, mentre Jacopo Grassi conquista l’argento tra i Master B.
 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” –

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL