News

Giulia Campioni bronzo agli Europei Junior sul quattro di coppia

martedì 12 Giugno 2012

Giulia Campioni bronzo agli Europei Junior sul quattro di coppia

SAN MINIATO, 12 giugno 2012 Era dalla Coupe de la Jeunesse di Groningen, in Olanda, del 2006 che non accadeva un avvenimento del genere. Allora Serena Cicerchia e Greta Frosini conquistarono il bronzo nel quattro senza femminile alle spalle di Gran Bretagna e Spagna, regalando alla Canottieri San Miniato quelle che per sei lunghi anni sono state le ultime medaglie conquistate in azzurro da un portacolori del club giallorosso.

Fino a domenica, quando a Bled, in Slovenia, l’incantesimo è stato spezzato grazie a Giulia Campioni, che al secondo carrello del quattro di coppia femminile (con lei Veronica Calabrese del Gavirate al quarto carrello, Stefania Gobbi del Padova al terzo e Valentina Rodini della Bissolati di Cremona a capovoga) è andata a prendersi il bronzo europeo Junior.

Una medaglia pesantissima non solo per la San Miniato (è il secondo successo più importante nella sua storia, superato solo dai titoli Mondiali di Matteo Stefanini, quello Junior sul quattro di coppia e quello Under 23 sul doppio) ma per Giulia stessa, che alla prima presenza in Nazionale ha subito lasciato il segno.

Un segno già ben evidente dalle prime palate, quando il quadruplo azzurro guidato a capovoga dalla Rodini seguita come un’ombra da Giulia passa ai 500 metri in seconda piazza dietro la Romania con quasi due secondi sulla Repubblica Ceca quarta.

A metà gara, mentre continua il soliloquio delle rumene, l’Italia scivola in terza posizione, sopravanzata da una Bielorussia che appare più fresca. Non c’è da temere un crollo però, perché il vantaggio sulle ceche è salito a quasi quattro secondi e mezzo, e all’ultimo rilevamento ai 1500, con la Romania salda in testa e la Bielorussia prendibile solo con un rush formidabile, siamo sui cinque secondi.

L’ultima frazione per Giulia e compagne non è nient’altro che amministrazione, in attesa che esploda la gioia di una medaglia sempre più certa accumulata durante una gara impeccabile: oro Romania, argento Bielorussia, Italia di bronzo senza alcuna difficoltà, visto che la Repubblica Ceca schianta letteralmente e negli ultimi 500 metri accumula secondi su secondi, fino a quella decina che li separa dal bronzo delle azzurre.

La gioia è indescrivibile, a Bled come a San Miniato, dove è in corso il Meeting Nazionale Allievi & Cadetti e Master, organizzato proprio dal presidente del circolo giallorosso, Enzo Ademollo, che trattiene a stento la commozione: “Se l’è meritata in tutto e per tutto questa medaglia Giulia, che riporta la San Miniato dopo anni su un podio internazionale. Ora godiamoci questo successo, poi però c’è da pensare ai Mondiali di Trakai”.

Già, i Mondiali di Trakai: Giulia vuole una maglia azzurra anche lì, giustamente. E giustamente la cosa migliore da fare è mettere questo bronzo europeo nel cassetto e tornare a faticare. Ci pensiamo da domani però Giulia, alla fine la Canottieri San Miniato ha atteso sei anni per una gioia simile…


Ufficio Stampa Canottieri San Miniato

 

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL