News

Sabri Noseda, bronzo mondiale negato per 1 centesimo

sabato 3 Settembre 2011

Sabri Noseda, bronzo mondiale negato per 1 centesimo

COMO, 03 settembre 2011 – Un centesimo, meno di 5 centimetri, della “pallina” che si mette sulla punta della barca. Tanto ha diviso Sabrina Noseda da una meritatissima medaglia di bronzo. Peccato, ma comunque complimenti alla giovane stella della Canottieri Lario G. Sinigaglia che ha vissuto una stagione a dir poco intensa, facendo incetta di titoli italiani Under 23, leggeri e Assoluti e partecipando da protagonista a due Campionati del Mondo. Il quattro di coppia leggero azzurro è andato vicinissimo all’impresa storica, vincere la prima medaglia in una delle specialità più giovani del canottaggio, introdotta nel 1997.

La barca italiana, formata dalla “veterana” Erika Bello, classe 1975 e olimpionica di Atlanta 1996 e da tre “baby” come la cernobbiese Giulia Pollini (nata nel 1988), Sabrina Noseda classe 1989 ed Elena Coletti addirittura Junior (è nata nel 1993), parte molto bene nonostante la lunga attesa in allineamento per il passaggio di un cigno. Domenica scorsa il quattro di coppia della Noseda aveva vinto la sua batteria (con il terzo tempo di giornata) e la stoffa vi vede.

Soltanto la Gran Bretagna con la sua azione potente è davanti ai 500 metri. Le inglesi fanno un ulteriore strappo nei secondi 500, l’Italia tiene la posizione mentre risalgono il campo di regata lentamente la Cina e gli Stati Uniti, che si sbarazza della concorrenza di Germania e Australia. Ai 1.500 le posizioni sono ormai definite. La Gran Bretagna ha tre secondi sulla Cina che ha preso e superato l’Italia che ora si deve guardare anche dalle americane. Nel finale la barca azzurra perde il suo secondo di vantaggio sugli Usa, ma non la grinta per un finale da brividi.

Serve il fotofinish per assegnare la medaglia di bronzo che va ahinoi alle americane per 1 centesimo. 6’33″91 contro 6’33″92. L’amarezza del momento lascia subito spazio alla gioia per l’ennesima impresa comunque compiuta da Sabrina Noseda, che con Giulia Pollini è stata medaglia d’oro Under 23 nel 2010. Soddisfatto il presidente della Lario, Enzo Molteni e il vice Maurizio Ballabio, che con tutto il consiglio direttivo e i soci ora aspettano i reduci dei Mondiali di Bled (Sara Bertolasi e Claudia Wurzel qualificate per Londra 2012, Luca Varesano bronzo tra gli adaptive e appunto Sabrina) per una prima festa mercoledì sera dalle 20.30 con l’immancabile musica di Massimo Vita. Nelle foto il quattro di coppia leggero azzurro credit (D.Seyb © canottaggio.org) oltre all’impietoso fotofinish che dimostra come la barca azzurra, in acqua 4 abbia perso il bronzo per pochissimi centimetri.

Paolo Annoni – Ufficio Stampa Canottieri Lario G.Sinigaglia

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL