News

Presentata la prima edizione della Navicelli rowing marathon

venerdì 21 Gennaio 2011

Presentata la prima edizione della Navicelli rowing marathon

PISA, 21 gennaio 2011Tutto pronto per il principale evento remiero di questo mese in Toscana. Pisa ospiterà la tradizionale gara di fondo di gennaio, ma quest’anno lo scenario della competizione non sarà il fiume Arno, ma il canale dei Navicelli. Una grande novità, per una gara che ogni anno doveva combattere con il maltempo e le frequenti piene di un Arno spesso bizzoso in questo periodo.

La soluzione del Canale dei a Navicelli invece permetterà di disputare le gare in tutta tranquillità, in un campo di gara praticamente ideale per una competizione del genere. L’idea del Comitato Toscano Fic, con in testa il presidente Antonio Giuntini è stata sposata in pieno dalla Navicelli Spa, dal comune di Pisa e dalle due principali società di canottaggio pisane, la Canottieri Arno e la Vigili del Fuoco Billi.

Nell’affollata conferenza stampa di presentazione dell’evento presso la sede della Navicelli Spa, il presidente Fic Toscana ha illustrato il programma della giornata di domenica, descrivendo il campo di gara, e i servizi che verranno messi a disposizione (come il ristoro, o le biciclette per seguire la regata lungo la pista ciclabile); il tutto in collaborazione con la Navicelli spa, la Delta ( rappresentata da Michele Caterino), il my hotel Galilei (con il quale è stata fatta una convenzione per far soggiornare gli atleti), la Canottieri Arno (rappresentata dal presidente Simone Colla) e i Vigili del fuoco Billi/Masi di Pisa (rappresentati dal comandante provinciale, l’ing Chiavacci e dal tecnico Alessandro Simoncini).

Quest’anno la gara di fondo ( che per l’occasione è stata ribattezzata Navicelli rowing marathon), sarà molto diversi da quelle delle altre edizioni. Il campo di regata (dal ponte di tombolo fino alla darsena pisana) è praticamente rettilineo, e permetterà agli atleti di esprimersi al meglio e senza impedimenti come vento o corrente. Sul campo di regata è stato già preparato un servizio di monitoraggio, con 10 motoscafi collocati sui 6000 metri del percorso e la guardia forestale a cavallo che controllerà la pista ciclabile.

Il servizio ristoro sarà gestito dai vigili del fuoco in collaborazione con Avis, ed i proventi saranno assegnati proprio all’Avis. Una gara che è stata definita l’edizione “zero” dal presidente della Fic Toscana Antonio Giuntini, che in cuor suo pensa già a come migliorare ulteriormente la macchina organizzativa per l’edizione del prossimo anno. Intanto di certo ci sono gli oltre 600 atleti al via, a testimonianza del fatto che la Navicelli rowing marathon è già un evento.
 

Lorenzo Marrucci- Ufficio stampa Fic Toscana-


Navicelli Rowing Marathon: l’entusiasmo di Caridi e Magnarosa

Un’occasione importante per far conoscere meglio quest’area”. Così il presidente ed il vicepresidente della Navicelli Spa, Giovandomenico Caridi e Marco Magnarosa, alla conferenza stampa di presentazione della gara di fondo che si terrà domenica prossima sul Canale dei Navicelli. Si tratta della prima volta nella storia.

La Navicelli S.p .a, è una società interamente a capitale pubblico, costituita al fine di gestire il Porto pisano, il Canale dei Navicelli e più in generale tutte le aree demaniali. “Siamo innamorati di questo canale che fino ad oggi è stato solo un luogo di lavoro, qui si costruiscono barche (ci sono già 15 cantieri e altri 40 sono in arrivo) – hanno detto ancora Caridi e Magnarosa – ma da domani sarà anche un luogo di sport e siamo lieti di iniziare con una gara di canottaggio di livello nazionale”.

Il canale, nato in epoca medicea (1560-1576) come collegamento fra il nascente porto di Livorno e Pisa, costituisce un idrovia di 2° classe, che collega la Darsena Toscana alla Darsena Pisana e ha una lunghezza di 17.000 metri, una larghezza di 33 e una profondità di 3. “Uno scenario perfetto per una gara di canottaggio, sport che a Pisa ha una bella ed importante tradizione – spiegano ancora il presidente ed il vicepresidente della Navicelli Spa – arricchito dal fatto di avere una lunghissima pista ciclabile al suo fianco che permette di seguire tutte le gare”.
Tanta l’attesa per la gara di fondo di domenica prossima. Un’edizione 0, un evento che ha tutte le potenzialità per diventare migliore.

Nella foto Giovandomenico Caridi AD della SpaNavicelli

Simona Giuntini – Ufficio Stampa FIC Toscana


Navicelli marathon: il parere dell’Assessore Eligi e Simone Colla

E’ la prima volta che ci allontaniamo dall’Arno per andare a “esplorare” il canale dei Navicelli, ma credo che andremo alla scoperta di un luogo ideale per la disciplina come il canottaggio che nella nostra città è tutt’altro che secondaria“. Così l’ assessore allo sport del Comune di Pisa Federico Eligi ha commentato l’evento di domenica prossima che vedrà la città di Pisa ospitare più di 600 atleti e dare vita ad una competizione unica nell’ambito del canottaggio nazionale.

Nella disciplina del canottaggio abbiamo atleti al top, come campioni italiani e campioni del mondo, e eventi come la navicelli rowing marathon rappresentano per noi un importante volano non solo a livello sportivo, ma anche a livello economico. In un periodo come questo abbiamo un calo di presenze negli hotel, grazie allo sport possiamo riempire gli alberghi e far girare la nostra economia; la scorsa settimana abbiamo avuto una competizione di scherma con atleti provenienti da trenta paesi; anche questa gara di canottaggio si inserisce a pieno nelle iniziative a carattere sportivo che speriamo di aumentare in futuro“.

Fa eco all’assessore Eligi anche il presidente della Canottieri Arno di Pisa, Simone Colla, che definisce (così come ha fatto il presidente Giuntini) quest’edizione della gara di fondo la “numero zero”: ” non avremo la perfezione organizzativa, ma contiamo di migliorare il programma in vista delle prossime edizioni. In questo senso è fondamentale la collaborazione della Navicelli Spa, e di tutti i soggetti che hann organizzato la gara. Il campo di gara praticamente rettilineo consentirà lo svolgimento ideale delle regate, e la pista ciclabile a fianco del canale permetterà non solo di seguire le imbarcazioni dall’inizio alla fine del percorso, ma anche di scoprire una zona molto bella della nostra città che ancora in molti ignorano.”

Nella foto l’Assessore allo sport del Comune di Pisa Federico Eligi
 

Lorenzo Marrucci -Ufficio stampa Fic Toscana-

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL