News

La sfortuna frena la Firenze” a Pisa”

lunedì 24 Gennaio 2011

La sfortuna frena la Firenze” a Pisa”

FIRENZE, 24 gennaio 2011In una domenica freddissima ma fortunatamente baciata dal sole, la Società Canottieri “Firenze” ha preso parte alla Gran Fondo nazionale (6 km. di percorso) valida come terza prova di Coppa Italia che si è tenuta sul Canale dei Navicelli a Pisa, campo gara all’esordio e che si è rivelato una scommessa vinta da parte degli organizzatori.

Tuttavia è stata una manifestazione nella quale la fortuna non ha certo baciato il circolo del Ponte Vecchio: su cinque barche iscritte, due sono state ritirate la domenica mattina stessa per via di due atleti colpiti da influenza, e così sono stati solo tre gli equipaggi in gara. Purtroppo uno degli equipaggi rimasti a casa è il quattro senza Junior campione d’Italia 2010, che si sarebbe certamente potuto giocare la vittoria ma che è stato messo ko dalla febbre del caopovoga Bernardo Nannini (Lorenzo Fossi, Giacomo Martinelli e Pietro Zileri gli altri bianco-rossi che dovevano far parte della barca).

La sfortuna non finisce qui, perché anche in gara non ha risparmiato gli equipaggi della “Firenze” dal momento che il quattro di coppia Cadetti di Edoardo Belisario, Andrea Ferrara, Leonardo Pietra Caprina e Tommaso Belisario si è dovuto accontentare del settimo posto per la rottura del carrello del capovoga a circa un chilometro e mezzo dall’arrivo. Da lodare dunque il piazzamento dei giovanissimi bianco-rossi, che nonostante la sventura hanno chiuso a un minuto e sette secondi dal podio, un distacco esiguo se si considera l’inconveniente e la lunghezza del percorso.

Il quattro senza Ragazzi di Lorenzo Pietra Caprina, Federico Cheli, Alessandro Calabrese e Leonardo Albasini è arrivato quinto, ma probabilmente era difficile chiedere di più ad un’imbarcazione con sopra un ragazzo all’esordio in acqua (Calabrese) ed uno appena salito dalla categoria Cadetti (Cheli), dunque le premesse per far bene, lavorando duramente nei prossimi mesi, ci sono tutte.

Un altro quattro senza invece, il secondo Junior iscritto dal Direttore Tecnico dei bianco-rossi Luigi De Lucia, è arrivato nono, in una gara di alto livello che ha visto i primi cinque classificati racchiusi in nemmeno un minuto. Per i quattro fiorentini (Guido Giordano, Niccolò Del Bravo, Niccolò Ramella, Leonardo Sarti), vale il discorso fatto per i quattro della categoria Ragazzi: sono tutti al primo anno Junior e nessuno di loro ha fatto il Centro d’Avviamento allo Sport, quindi si può restare soddisfatti e continuare a spingere sull’acceleratore per centrare gli obiettivi futuri.

Da segnalare che nel quattro di coppia Master Over 42, in equipaggio misto con la Pro Monopoli, il consigliere della Canottieri Simone Santi ha colto un bell’argento, in una gara che ha visto al via ben quindici equipaggi.

Adesso in programma per la “Firenze” ci sono i Campionati Italiani di Indoor Rowing, a San Benedetto del Tronto domenica prossima. Sarà esigua la partecipazione dei bianco-rossi, che si presenteranno solo nella categoria Senior femminile con Gioia Sacco e nella Adaptive, riservata ai disabili fisici e intellettivi, con Pier Alberto Buccoliero e Umberto Patermo, freschi di convocazione al raduno nazionale che si terrà a Gavirate la settimana prossima.

Infine una bella iniziativa da parte del circolo del Ponte Vecchio: sarà la sua sede storica, sotto gli Uffizi, ad ospitare sabato 19 e domenica 20 febbraio l’assemblea dell’ANAC, l’Associazione Nazionale Allenatori di Canottaggio, nata proprio nelle sale bianco-rosse esattamente 40 anni fa. Sarà un’assemblea importante quella dell’ANAC, perché ci sarà l’approvazione del nuovo statuto e la consegna dei vari premi agli allenatori per la stagione 2010.

 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” –


 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL