News

Il piacere del ritorno: Michele Michelotti e Giammarco Guglielmino

domenica 23 Gennaio 2011

Il piacere del ritorno: Michele Michelotti e Giammarco Guglielmino

http://www.canottaggio.org/foto2011/1_GF_Pisa/regate/DSC_0232.jpgPISA, 23 gennaio 2011Giornata di ritorni per il battesimo del Canale dei Navicelli di Pisa. Portano i colori di Canottieri Pontedera e Tevere Remo i due vogatori che impugnano oggi i remi in gara a distanza di due anni dall’ultima performance agonistica. Michele Michelotti (foto a lato) voga a bordo del quattro senza allenato da Sergio Marrucci: impressiona la somiglianza con il talento di Calcinaia Manuel Igneri (finalista ai Mondiali Junior in singolo), con loro anche Tommaso Sacchini e Matteo Baluganti. Michelotti, già azzurro under 23 e argento ai Mondiali Junior 2006 con i colori della Canottieri Firenze, non gareggiava dalla stagione 2009. “L’ultima volta a Mosca nel settembre di due anni fa, risposi presente alla chiamata del Toio e, come CUS Pavia, conquistammo la Moscova”. Adesso Michele fa il rappresentante di vernici a Bientina, il paese dove è nato e dove vive: finisce di lavorare tra le 18 e le 18 e 30, poi via di corsa alla Canottieri Pontedera. “Mi alleno e mi diverto, è una sfida contro me stesso per capire quanto posso rendere: principalmente, per me, il canottaggio è ora fonte di divertimento”.

Dalla Toscana al Tevere: il siracusano Gianmarco Guglielmino ha 25 anni, sfiorò il bronzo ai Mondiali 2003 di Schinias. “Ricordo bene il vento e il percorso accorciato ai 1000 metri: occupavo il sesto carrello di quella barca. Adesso studio Giurisprudenza alla Luiss, ho ripreso a uscire in barca a settembre grazie alla spinta di Elio Xibilia (azzurro ai Mondiali Junior 2009 n.d.r.) e ora ho trovato in Simone Angeloni una buona spalla per la gara di oggi”.

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL