News

Gaetano Cuccurullo Giudice Arbitro dell’Anno

giovedì 3 Febbraio 2011

Gaetano Cuccurullo Giudice Arbitro dell’Anno

ROMA, 03 febbraio 2011 – “L’uomo delle bilance”. Silenzioso, schivo e avulso da ogni protagonismo. Concreto, come ai tempi in cui con il compagno di voga Tricarico ed il timoniere Marra vinceva titoli italiani assoluti nel 2+ per il Circolo Nautico Posillipo. E’ Gaetano Cuccurullo il Giudice Arbitro dell’Anno: a Bari, domenica prossima, riceverà questo importante riconoscimento nel corso dell’Assemblea.

Napoletano di Posillipo, legato al mare a filo doppio, ottimo cuoco ed amante della buona tavola: sin dall’inizio della sua attività, Gaetano Cuccurullo ha creduto nello svecchiamento delle procedure e nella necessità di adeguarsi ai tempi. Il 2010 ha segnato la definitiva affermazione della validità dei sistemi di pesatura atleti ed imbarcazioni, accolti all’inizio con riserve se non con ostilità, ed oggi sollecitati quando non utilizzati.

Il Consiglio Federale ha favorito la svolta, implementando l’hardware e favorendo la precisione e la velocità delle operazioni. La soddisfazione di Cuccurullo, giudice arbitro con 40 anni di attività, è oggi dovuta a questi strumenti di precisione ed alla indiscutibile affermazione del “super partes” arbitrale con l’aiuto dall’informatica.

Uomo amante del canottaggio, arbitro per vocazione dal 1973 e socio benemerito FIC: nella vita di tutti i giorni segue la sua famiglia e mantiene i legami affettivi con sagacia tutta napoletana che lo porta sempre a sdrammatizzare ed essere circondato da tante persone che apprezzano il suo modo di essere.

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL