News

Brindisi in Arno e un grande stemma: inizia il 150esimo anno remiero  di Limite

venerdì 7 Gennaio 2011

Brindisi in Arno e un grande stemma: inizia il 150esimo anno remiero  di Limite

LIMITE SULL’ARNO, 07 gennaio 2011 – Dopo 50 anni il fiume ospiterà una competizione ufficiale. Annunciate le prime date: a marzo l’assemblea nazionale delle società centenarie.

Un countdown in acqua tra gli equipaggi e via i tappi dalle bottiglie di spumante. Sono iniziati così oggi, giovedì 6 gennaio, i festeggiamenti per l’avvio del 150esimo anno remiero di Limite sull’Arno. La società di canottieri più antica d’Italia raggiunge questo importante obiettivo e lo celebra nella consueta prima uscita in Arno che, come ogni anno, avviene per l’Epifania.

È stata un’occasione comunque più speciale del solito: tantissima emozione per il presidente Filippo Busoni e tutte quelle persone che lavorano al servizio della società in un momento così importante. Per celebrarlo è stato inaugurato sulla parete della sede della Mollaia lo stemma celebrativo dei 150 anni realizzato in ferro battuto dalle sapienti mani di alcuni soci: Mario Pozzolini Carlo Mazzantini, Sandro Maccanti, Lorenzo Cantini, Antonio Bellucci, Francesco Toscani e Mario Antonini; il dipinto invece è di Daniela Sieni. Sullo stemma appaiono i remi da competizione come erano nel 1861 e nel 2011, oltre che il simbolo originario della Canottieri Limite poi ripreso anche dal Comune per il suo stemma attuale (affiancato a quello di Capraia Fiorentina).

Presente all’inaugurazione e per il brindisi in Arno tra vecchie glorie e giovani promesse del remo limitese anche il Presidente della Provincia Andrea Barducci, accompagnato dal sindaco di Capraia e Limite Enrico Sostegni. A seguire dopo il consueto pranzo con oltre 200 persone a tavola, tra cui gli ospiti Paolo Regini della Banca di Credito Cooperativo di Cambiano, sponsor della Canottieri Limite assieme alle Velerie San Giorgio, Marco Marconcini, responsabile dell’area tecnica toscana della Federazione, l’ex vicesindaco Enzo Montagni, oggi consigliere provinciale del PD, e l’assessore comunale allo sport Luca Rossi. Non poteva poi mancare l’olimpionico Lorenzo Carboncini, atleta di casa della nazionale. Nel corso del pranzo sono stati consegnati molti premi, tra cui il ‘Carlo Borsini’ all’atleta Jeff Mannozzi e due rinascimenti ai soci più anziani, Giuseppe Antonini e Vinicio Fontani, classe 1920.

Nell’occasione sono state annunciate anche le prime date ufficiali dei festeggiamenti del 150ennale. Domenica 27 marzo Limite sull’Arno ospiterà l’assemblea nazionale dell’Unasci, Unione Nazionale delle Associazioni Sportive Centenarie d’Italia e, sempre in quel giorno, sarà organizzato un importante convegno dal titolo ‘Ogni sport ha un Limite’ nel quale si toccheranno temi come doping, agonismo eccessivo e precoce assieme ad alcuni esperti del settore.

La data che però è davvero un elemento di novità e spettacolo che abbraccerà tutto il paese è però quella di domenica 17 luglio, quando dopo 50 anni l’Arno tornerà ad ospitare una gara ufficiale del calendario federale, alla quale potranno partecipare solo le società di canottaggio centenarie. La Canottieri Limite sta elaborando il regolamento: non potendo il fiume ospitare le batterie olimpiche si ricorrerà o al cronometro o al tabellone eliminatorio stile tennis. Da decidere anche le categorie a cui sarà riservata la competizione. A fine anno la chiusura sarà affidata a una serata di gala nel corso della quale sarà presentato il libro celebrativo la cui stesura e realizzazione è tuttora in corso.

Intanto il 14 gennaio premiazione in Regione in occasione del ‘Pegaso per lo Sport’.
 

Canottieri Limite

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL