News

Azzurra si tinge di doppio tricolore

lunedì 3 Ottobre 2011

Azzurra si tinge di doppio tricolore

CIVITAVECCHIA, 03 ottobre 2011 – Giornata storica per i colori dell’Azzurra quella di ieri domenica 02/10/2011 nelle acque di Duino Aurisina a 10 km da Trieste dove ha fatto il pieno di vittorie andandosi ad aggiudicare il campionato italiano prima nel doppio femminile da Coastal rowing con Barbara Paladini e Paola Peris, poi nel singolo maschile con Mauro Guglielmi.

Grande felicità per le due ragazze che a solo 3 anni dall’inizio della loro attività remiera sono state capaci di imporsi in una distanza difficile come quella degli 8 km, tutto ciò è stato possibile grazie al loro impegno costante e puntuale tenendo presente i loro problemi lavorativi e di famiglia, essendo anche mamme.

Nel vivaio di casa Azzurra potenzialmente ci sono molte ragazze di valore come Barbara e Paola che sicuramente con il tempo e la costanza sapranno fare bene come loro.

Discorso tutto in salita per me che non appena lo start aveva dato il via mi è stato comunicato una penalità di 2 minuti per aver oltrepassato la linea di partenza prima del via, a quel punto la gara era compromessa, ma tutto ciò invece di abbattermi mi ha trasmesso una forza ed arrabbiatura tale da regatare come un pazzo per tutti e gli 8 km, mi sono preso come punto di riferimento il secondo in classifica e ad ogni passaggio di boa prendevo il mio tempo e quello suo, fino all’ultima virata degli ultimi 1500 metri, avevo un vantaggio di 1’ e 40”, ancora insufficienti per vincere la regata e le forze stavano lasciandomi, anche la velocità del mio GPS mi stava dando torto a quel punto dovevo fare qualcosa altrimenti non avrei vinto, ho abbassato il numero delle remate/minuto ed allo stesso tempo ho impresso più potenza, così facendo il mio GPS è tornato a sorridere fino al traguardo, vincendo con un distacco di 2’ e 2” sufficiente per vincere il mio secondo titolo italiano di Coastal Rowing dopo quello assoluto vinto nel doppio con mio fratello Massimo San Remo 2007.

Civitavecchia è piena di grandi campioni e/o potenziali campioni che nel silenzio dell’indifferenza comunale e nelle promesse mai mantenute si allenano con umiltà e determinazione, ma non avendo una struttura sportiva come hanno tutti gli altri sport, il canottaggio sarà sempre una meteora destinato a scomparire, il contributo comunale per l’anno in corso è stato pari a ZERO euro.

Mauro Guglielmi

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL