News

5 ori per i giovanissimi della Firenze a Genova, 2 argenti  all’Internazionale Adaptive di Gavirate

lunedì 16 Maggio 2011

5 ori per i giovanissimi della Firenze a Genova, 2 argenti  all’Internazionale Adaptive di Gavirate

FIRENZE, 16 maggio 2011 – Nel weekend genovese segnato da vento e pioggia battente, splende comunque il sole della Società Canottieri “Firenze”, impegnata sul campo di Pra’ nel Meeting Nazionale Master, Allievi & Cadetti. Le condizioni meteo infatti non hanno impedito ai giovanissimi bianco-rossi di portare a casa un bottino importante, che permette al circolo del Ponte Vecchio di guardare con fiducia al prossimo appuntamento nazionale, in programma a fine mese a San Miniato, ed alla più importante manifestazione per gli Under 14, il Festival dei Giovani in scena quest’anno a Ravenna dall’1 al 3 luglio.

A dir la verità l’appuntamento con la vittoria nelle regate di sabato sembrava stregato: al bronzo di Andrea Costantini nel 7.20 Cadetti ha fatto seguito l’argento del due senza Cadetti di Leonardo Pietra Caprina e Andrea Ferrara, poi è arrivato il bronzo di Clemente Fanini e Marek Sznura nel doppio Cadetti e l’argento di Niccolò Maggioni nel 7.20 Allievi C.

Fortunatamente a spezzare la catena bronzo-argento-bronzo-argento ci hanno pensato i gemelli Bellisario, Edoardo e Tommaso, dominatori della loro finale in doppio Allievi C su Varese e Garda Salò. Dopo questa impresa arriva anche il secondo oro della giornata, a opera del tecnico dei giovanissimi fiorentini, Leonardo Magnatta (a Genova assieme a Francesco Zombi alla guida dei ragazzi), che si impone sul quattro di coppia Master misto con il Corgeno.

La domenica invece non c’è spazio per i portacolori della “Firenze” per altri gradini del podio che non siano il primo: Clemente Fanini vince il singolo Cadetti su D’Annunzio e Tomei; il quattro senza di Leonardo Pietra Caprina, Andrea Ferrara, Marek Sznura e Pietro Susini è oro su Limite e Sampierdarenesi; infine c’è la vittoria anche per il quattro di coppia Allievi C di Edoardo e Tommaso Bellisario e Niccolò Maggioni, che nel misto con Andrea Grassini dell’Arno Pisa primeggiano su Moto Guzzi e Cernobbio.

Cinque ori, due argenti e due bronzi per la giovane “Firenze”, un buon biglietto da visita per il prossimo Meeting Nazionale Master, Allievi & Cadetti, in scena a San Miniato l’ultimo weekend di maggio.

Il fine settimana agonistico però per il circolo fiorentino non si esaurisce con i risultati di Genova, tutt’altro. A Gavirate infatti si tiene la gara Internazionale Adaptive, i disabili fisici e intellettivi, alla quale partecipano undici nazioni, tra cui ovviamente l’Italia, di cui fanno parte, prime maglie azzurre in questa categoria nella storia della Canottieri “Firenze”, Pier Alberto Buccoliero, Fabrizio Caselli e Umberto Patermo.

Proprio Buccoliero è il protagonista di questa spedizione, portandosi a casa due medaglie d’argento nella specialità del singolo TA (voga solo braccia e schiena), dietro ai compagni di Nazionale (Danilo Stefanoni il sabato, Massimo Spolon la domenica) ma davanti ai rappresentanti dell’Australia.

Niente finali invece per Caselli e Patermo, entrambi impegnati nel singolo AS (voga solo braccia): il sabato mancano l’accesso alla finale chiudendo rispettivamente terzo e primo in finale B (oro Russia, argento Ucraina, bronzo Australia); copione invertito la domenica, con Caselli che vince la finale B con poco più di un secondo di vantaggio sul compagno di club e di Nazionale Patermo (in finale bis russo, poi Australia e Ucraina).

Questi risultati fanno comunque ben sperare per gli Adaptive fiorentini, messisi in bella mostra in una gara altamente competitiva e chiamati adesso alla conferma nei vari raduni nazionali per guadagnarsi il posto ai Mondiali.
 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” –

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL