News

Mondiali: anche due senza e quattro senza PL approdano in finale

giovedì 4 Novembre 2010

Mondiali: anche due senza e quattro senza PL approdano in finale

KARAPIRO (NZL), 04 novembre 2010 – Anche il due senza di Lorenzo Carboncini (Fiamme Oro) e Niccolò Mornati (Aniene) e il quattro senza pesi leggeri di Jirka Vlcek (Fiamme Oro), Daniele Danesin (Forestale), Andrea Caianiello (Fiamme Oro) e Martino Goretti (Fiamme Oro) accedono alle finali dei Mondiali Assoluti di Lake Karapiro. Sono adesso undici le barche azzurre che, tra venerdì e domenica, parteciperanno all’atto conclusivo della rassegna iridata: cinque olimpiche (due senza, quattro senza e quattro di coppia maschile, doppio e quattro senza pesi leggeri maschile), sei non olimpiche (singolo e quattro di coppia pesi leggeri femminile, due senza, quattro di coppia e otto pesi leggeri maschile, due con).

Il due senza si mette alla prova con 700 metri da leader, davanti alle superpotenze Nuova Zelanda e Gran Bretagna: kiwi e inglesi prendono poi in mano le redini della semifinale, Carboncini e Mornati si accontentano della terza posizione e di gestire il cospicuo vantaggio (13’’86) acquisito ai 1500 sul Sudafrica. Sabato, alle 3:18 (le 15:18 in Nuova Zelanda), ci sarà la finale insieme anche alla Grecia, alla Germania e alla Francia.

Il quattro senza pesi leggeri compie il proprio dovere con un’oculata gestione delle proprie forze: Vlcek, Danesin, Caianiello e il capovoga Goretti fanno prima sudare la Gran Bretagna ed i campioni del mondo della Germania e poi, a sorpasso avvenuto, riescono a difendersi dal serrate dei francesi. Vittime illustri nell’altra semifinale, Svizzera e Danimarca salutano il Mondiale: due pensieri in meno per gli azzurri che comunque sabato, alle 2:48, avranno di fronte difficili avversari come Cina, Olanda e Australia.

Questa notte, alle 2:03, tocca all’ultimo semifinalista azzurro: Marcello Miani (Ravenna)  sarà impegnato nel singolo pesi leggeri contro il campione mondiale Duncan Grant (Nuova Zelanda), Danimarca, Slovacchia, Olanda e Brasile.

Dalle 2:48 alle 4:23 saranno quattro le finali per gli azzurri: due senza pesi leggeri (Luca Motta, Giorgio Tuccinardi), doppio pesi leggeri (Lorenzo Bertini, Elia Luini), quattro senza (Mario Paonessa, Francesco Fossi, Vincenzo Capelli, Andrea Palmisano) e quattro di coppia (Luca Agamennoni, Simone Venier, Matteo Stefanini, Simone Raineri).

Nelle gare Adaptive il ‘quattro con’ degli intellettivi Giorgia Indelicato, Elisabetta Tieghi, Francesco Borsani e Matteo Brunengo (tim. Andrea Lenzi) vince la medaglia d’argento per il secondo anno di fila, stavolta riducendo in maniera consistente lo svantaggio da Hong Kong. Quinto posto per il doppio (Silvia De Maria, Daniele Stefanoni) e per Tiziana Leobruni, ottavo il ‘quattro con’ (Mahila Di Battista, Luca Agoletto, Daniele Signore, Lucilla Aglioti, tim. Alessandro Franzetti).


Nelle foto (D.Seyb ©)
: il due senza Mornati-Carboncini; il quattro senza pesi leggeri; il quattro con “intellettivi” sul podio (cliccare sulle immagini per ingrandirle)

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL