News

L’analisi di Josy Verdonkschot

domenica 7 Novembre 2010

L’analisi di Josy Verdonkschot

KARAPIRO (NZL), 07 novembre 2010 – Il CT della Nazionale Femminile Josy Verdonkschot analizza il Mondiale delle sue ragazze.

“Sono stati Mondiali strani, Mondiali che comunque abbiamo concluso bene con il terzo posto di Laura che in finale è riuscita a disputare la gara come voleva lei e come volevo io. Argento perso? No, bronzo guadagnato perché nelle ultime palate poteva anche arrivare la beffa ed è stata brava a tener dietro la brasiliana.

Nel settore Pesi Leggeri si vede che il gruppo è sempre più ampio. Dispiace aver mancato la medaglia di bronzo nel quattro di coppia. La mia scelta di puntare sulla doppia gara è stata la conseguenza dell’intera stagione in cui le vogatrici più esperte hanno remato in campo internazionale assieme a quelle più giovani. In quest’ottica voglio ringraziare proprio Erika per aver favorita la crescita delle sue compagne: sono soddisfatto per la posizione raggiunta al Mondiale insieme a Giulia nel doppio.

Betta e Laura non erano purtroppo le vere Betta e Laura. Con tutti i loro problemi, specialmente la schiena per Betta, hanno fatto davvero quello che hanno potuto.

A dicembre si riparte subito in previsione della qualificazione olimpica: con un gruppo di ragazze si riprenderà per costruire il due senza, il quattro di coppia e il doppio pesi leggeri”.

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL