News

Il primo Mondiale Assoluto del giudice arbitro Lananna

domenica 31 Ottobre 2010

Il primo Mondiale Assoluto del giudice arbitro Lananna

KARAPIRO (NZL), 31 ottobre 2010 – La giuria degli “umpires” comprende anche Domenico Lananna. Una soddisfazione da condividere con i colleghi italiani perché la sua prima presenza a un Mondiale Assoluto è il completamento di un lungo percorso, iniziato nel 1983 con il superamento dell’esame da giudice arbitro. Dal 1997 è internazionale: dopo tredici anni, la sua presenza a Lake Karapiro è molto importante perché è l’ultimo e fondamentale step da compiere per poter entrare nella Giuria dei Giochi Olimpici.

Tre Mondiali Juniores, uno Universitario e uno di Coastal Rowing, due finali di Coppa del Monda e le qualificazioni olimpiche di Poznan 2008. “Sono felice per la scelta della Commissione FISA, partecipare a un Mondiale Assoluto è un successo personale che intendo, però, condividere con il presidente della CDA Vitagliano e con tutti i miei colleghi italiani – spiega Lananna che lavora nel settore bancario come responsabile di Unicredit – Ringrazio anche Fabio Bolcic, membro della Commissione Umpires FISA: il suo esempio accresce sicuramente la considerazione di noi giudici arbitri italiani a livello internazionale”. 

Tra le esperienze internazionali, ricorda Trakay 2002 con maggiore piacere. “In particolare ricordo un rimprovero del Presidente di Giuria per il mio personale coinvolgimento nella finale dell’otto juniores: una bellissima medaglia argento per l’Italia, una pallina di vantaggio (18 centesimi n.d.r.) sugli Stati Uniti… Gli allenatori italiani vennero a conoscenza dell’esito del fotofinish dopo aver visto la mia faccia sorridente, un’emozione che non dimenticherò mai”.

Nella prima giornata del Mondiale, Lananna ha svolto compiti di controllo ai pontili e lungo il percorso. “Le condizioni del campo di regata erano identiche a quelle di ieri. Gli equipaggi facevano molta fatica a staccarsi dai pontili, noi li abbiamo aiutati evitando danni alle loro imbarcazioni. Giusta la decisione di Matt Smith e Patrick Rombaut di sospendere le regate”.

Il giudizio sull’operato del Comitato Organizzatore è estremamente positivo. “Hanno lavorato molto bene e si vede. Non è certo colpa loro se le condizioni meteorologiche non sono al momento favorevoli. Per quanto ci riguarda, c’è una stretta collaborazione con i volontari che sono molto professionali: uno di loro è esclusivamente a nostra disposizione ed è sempre presente anche in albergo”.

 
Nelle immagini (D.Seyb ©): il giudice arbitro Lananna a Karapiro; Lananna con il vicepresidente FIC Stefano Comallini

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL