News

Francesco Ferretto, Sposiamo la valenza turistica del coastal

sabato 2 Ottobre 2010

Francesco Ferretto, Sposiamo la valenza turistica del coastal

GENOVA, 02 ottobre 2010 – La Canottieri Argus taglia il traguardo dei primi 100 anni organizzando i  Campionati Italiani di Coastal Rowing. Una storia ricca di emozioni, condita da vari spruzzi d’azzurro: dai titoli europei degli anni Venti ai successi nella Coupe de la Jeunesse di Veronica Paccagnella passando per le partecipazioni ai Mondiali ed i titoli italiani. Dal 2006 il presidente è Francesco Ferretto, promotore finanziario di 54 anni e padre di Luca e Chiara.

Festeggiamo questo importante traguardo per noi organizzando la quinta edizione degli Italiani di questa disciplina giovane, che è stata lanciata poco tempo fa dalla Francia, e che è in netta espansione. I numeri continuano a crescere e lo testimoniano i numeri di questa manifestazione: ben 43 società iscritte provenienti da tutta Italia e oltre 280 atleti. Per la nostra società è dunque un’enorme soddisfazione. Articoleremo la manifestazione su due giornate: il sabato pomeriggio i Tricolori Master degli Ingegneri e la domenica mattina incominceranno le finali intorno alle nove e infine avverranno le premiazioni alla presenza di un rappresentante del Comune di Santa Margherita.”

Tricolori Master degli Ingegneri: che cosa accadrà?
E’ un’idea tutta nuova, vedrà soprattutto coinvolti i tesserati FIC che sono iscritti alla Facoltà di Ingegneria: gli ordini sia di Genova che di Napoli hanno aderito con molto entusiasmo alla manifestazione.
Abbiamo studiato una bella regata a cui parteciperà una decina di equipaggi. Ci sarà una sana lotta agonistica tra Ordini degli Ingeneri provinciali che si contenderanno la vittoria questa volta a colpi di remi
.”

Tornando all’appuntamento di domenica. I Campionati Italiani di Coastal Rowing tornano in Liguria dopo i primi tre anni sanremesi e la scorsa edizione di Monopoli. Una specialità che appunto sta diventando sempre più popolare e importante nel calendario remiero.

Assolutamente sì, i numeri testimoniano la forza crescente di questo giovane movimento. Siamo passati dai 200 partecipanti degli scorsi campionati italiani ai quasi 300 di questa edizione. Non è solo uno sport agonistico il Coastal Rowing ma ha anche una grande valenza turistica. Infatti specialmente nei nostri mari e nel nostro golfo poter godere e ammirare il paesaggio da una barca a remi ha un sapore del tutto particolare.

Parlando del centenario della Canottieri Argus, questi Campionati Italiani sono stati un’occasione unica per festeggiare. Ma i festeggiamenti non sono ancora finiti.
Questa manifestazione l’abbiamo voluta con tutte le nostre forze e la Federazione ci ha aiutato molto in questo senso. Dopo questi campionati italiani chiuderemo le manifestazioni volte a festeggiare il nostro centenario con la pubblicazione di un libro che narra la storia della nostra società che avverrà intorno a fine novembre. Inoltre presso l’Atrio comunale abbiamo organizzato una mostra fotografica che narra con circa 80 fotografie i momenti salienti della storia dell’Argus.


Federico Cuccu
 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL