News

Disabilità e tifo su Waikato Magazine

martedì 2 Novembre 2010

Disabilità e tifo su Waikato Magazine

KARAPIRO (NZL), 02 novembre 2010 – Copertina dedicata alla partenza della prima batteria del quattro senza per il terzo numero speciale del Waikato Magazine: i nostri giovani Mario Paonessa, Francesco Fossi, Vincenzo Capelli e Andrea Palmisano coinvolti in un misto d’acqua e colore insieme all’Olanda, alla Francia e alla Danimarca.

A sorpresa, pagina 2 viene dedicata al tifo di Ales Horacek e Petra Havlaskova: sono i più accaniti sostenitori di Ondrej Synek, sventolano la bandiera della Repubblica Ceca in modo irrefrenabile e qui già tutti immaginiamo cosa accadrà in finale a questi due scatenati, mescolati insieme a migliaia di kiwi che sosterranno Mahe Drysdale.

La storia di Antonio Neves, vicepresidente della federazione portoghese, compare a pagina 4. A 61 anni segue lo sviluppo del programma dell’Adaptive Rowing: il suo è un impegno sociale, anzi è molto di più. A 23 anni, durante il conflitto Portogallo-Angola, diventa cieco e va incontro all’amputazione delle mani per i terribili effetti dell’esplosione di una mina. “Adesso il mio obiettivo è cambiare la mentalità delle persone, far capire alle famiglie l’importanza di avviare i propri figli disabili allo sport, di dargli l’opportunità di combattere la difficile condizione in cui si trovano”. Ancora. “In Portogallo abbiamo 900.000 disabili, solo lo 0,03 di loro è coinvolto nell’attività sportiva: questi dati sono davvero inquietanti, bisogna aiutare questi ragazzi a non guardarsi indietro e io promuovo il canottaggio soprattutto per perseguire questo fine”. Per il Portogallo, in gara nel singolo AS, c’è Filomena Franco.

 
Foto Cecchin ©

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL